Resta in contatto

Approfondimenti

Brescia-Verona, gialloblù a caccia della prima vittoria al Rigamonti

In Serie A i precedenti sorridono nettamente all’Hellas, tuttavia in terra lombarda non è mai arrivata un successo

Mancano ormai poche ore BresciaVerona, una sfida che potrebbe rivelarsi decisivo per entrambe le quadre: mentre infatti i padroni di casa hanno bisogno di vincere per non ritrovarsi ancora più distanti dalla salvezza, gli uomini di Juric dovranno fare bottino pieno per continuare a tenere vivo il sogno europeo.

Intanto, nell’attesa del match, andiamo a vedere numeri e curiosità del Derby del Garda grazie anche ai dati di Opta Sports e di Netco Sports.

I PRECEDENTI. Il Verona è nettamente in vantaggio per quanto riguarda gli scontri diretti in Serie A: su 9 precedenti, infatti, i gialloblù hanno portato a casa 4 vittorie, altrettanti pareggi e una sola sconfitta. Il Rigamonti, tuttavia, è uno stadio piuttosto ostile all’Hellas: la formazione scaligera non ha infatti mai espugnato lo stadio lombardo, incassando peraltro lì l’unico k.o. finora registrato.

FORTINO SCRICCHIOLANTE. La sfida in programma alle 19.30 potrebbe tuttavia essere un’ottima occasione per infrangere il tabù del Rigamonti, quest’anno tutt’altro che un fortino inespugnabile. Tra le mura casalinghe, infatti le Rondinelle hanno incassato ben 9 sconfitte nelle prime 14 gare interne di quest’anno, vincendo una sola volta (era il 14 dicembre, Brescia-Lecce 3-0). 4, ovviamente, i pareggi.

KILLER DI NEO-PROMOSSE. Il Verona quest’anno si è rivelato spietato quando si è trattato di incontrare le “colleghe” neo-promosse: i gialloblù hanno infatti vinto entrambe le gare contro il Lecce e il match d’andata contro il Brescia. Vincere oggi significherebbe eguagliare quanto fatto dall’Hellas di Mandorlini nella stagione 2013/2014, durante la quale Toni e compagni fecero l’en-plein contro Sassuolo e Livorno.

L’ARBITRO. Il signor Piccinini rievoca bei ricordi ai tifosi dell’Hellas: il fischietto romagnolo ha infatti diretto la finale di ritorno dei play-off dell’anno scorso, quando gli allora gialloblù di Aglietti si imposero per 3-0 sul Cittadella guadagnandosi la Serie A. Lo score con l’arbitro di Forlì è peraltro positivo, con 2 vittorie, 2 pareggi e una sola sconfitta che però è anche l’ultimo risultato registrato: parliamo infatti della gara d’andata contro il Napoli, terminata 2-0 in favore dei partenopei. Decisamente peggiore lo score del Brescia: 5 sconfitte, 2 pareggi e una vittoria per le Rondinelle negli 8 precedenti con Piccinini.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti