Resta in contatto

Rubriche

Pescara-Verona, la probabile formazione gialloblù di CH

Dopo le ultime due pessime prestazioni della sua squadra, contro il Pescara Fabio Grosso potrebbe optare per un “ritorno alla normalità”

È strano, stranissimo da dire a quattro giornate dal termine di un campionato, ma il tempo degli esperimenti è finito.

Dopo gli ultimi tentativi (sfumati) di schierare Bianchetti sulla fascia e Faraoni mezzala, per Fabio Grosso è giunto il tempo di guardare in faccia la realtà: per queste ultimissime partite servirà la migliore formazione possibile, e ciò comporterà anche il fatto che i calciatori dovranno giocare nella loro posizione naturale.

Con questa premessa, andiamo quindi ad analizzare quale potrebbe essere la formazione che domani il tecnico gialloblù manderà in campo all’Adriatico.

FARAONI E BIANCHETTI AL LORO POSTO. Difficile pensare che Grosso si discosti dal proprio 4-3-3, più facile invece ipotizzare che Faraoni e Bianchetti ritornino nelle proprie posizioni naturali. A completare il pacchetto arretrato davanti a Silvestri dovrebbero invece essere Dawidowicz e Vitale: il terzino sinistro, pur non reduce da prestazioni esaltanti, potrebbe infatti fornire ai gialloblù ulteriore spinta per una partita che sarà importantissimo vincere.

DANZI CONFERMATO? Con l’arretramento di Faraoni, al fianco di Zaccagni e del rientrante Gustafson rimane un posto libero. A nostro avviso questa maglia da titolare dovrebbe andare ad Andrea Danzi, sia per una questione di merito (con il Benevento era stato uno dei “meno peggio”) sia per una questione scaramantica: vuoi mai che ripeta quanto fatto all’andata…

DI CARMINE, L’ANTI-PESCARA. Qualche variazione dovrebbe esserci anche per quanto riguarda l’attacco, che dovrebbe cambiare quasi interamente rispetto a quello visto contro il Benevento. L’unico “superstite” potrebbe infatti essere Matos, mentre Lee e Pazzini dovrebbero essere sostituiti rispettivamente da Di Gaudio e Di Carmine. Il numero 23, nonostante il risultato compromesso, ha infatti avuto un buon impatto contro gli Stregoni (al contrario del folletto coreano, apparso a tratti irritante), mentre l’attaccante fiorentino è il “titolare in trasferta” nonché una delle bestie nere del Pescara, e dovrebbe quindi scalzare il capitano dal centro dell’attacco.

Questa dunque, riassumendo, la nostra probabile formazione per domani:

(4-3-3): Silvestri; Faraoni, Bianchetti, Dawidowicz, Vitale; Danzi, Gustafson, Zaccagni; Matos, Di Carmine, Di Gaudio.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche