Resta in contatto

Rubriche

Moviola gialloblù: male Orsato, manca un rosso!

Partita complessa per l’arbitro Orsato ieri all’ora di pranzo, che nonostante la caratura porta avanti una conduzione di gara non priva di sbavature.

La Redazione di CalcioHellas commenta la direzione di gara, facendo luce su alcuni episodi contestati già durante lo scorrere del match.

Gestione dei cartellini: Verona-Milan parte immediatamente sul piano fisico, con interventi impegnativi da ambo le parti, ma Orsato decide di assumere una linea “all’inglese“. Ma, molto semplicemente, non fischia. Né da una parte, né dall’altra.

Capitolo VAR: anche oggi tiene banco la moviola assistita, ma in questo caso per l’utilizzo incomprensibile proprio da parte di Orsato. Nel primo tempo viene richiamata la sua attenzione per la netta manata di Borini su Ferrari, che finisce a terra. L’arbitro si avvicina al monitor e controlla l’accaduto: proprio in virtù dell’osservazione in prima persona, non è giustificabile il giallo al giocatore rossonero, quando l’intervento sarebbe stato da rosso diretto, non tanto per la veemenza quanto per la volontarietà.

Anche nel secondo tempo non c’è pace per il fischietto di Schio: Kean si invola verso la porta, Romagnoli lo stende. Giusto il giallo e non il rosso, non era chiara occasione da gol.
Nel finale il VAR aiuta Orsato a rivedere la folle entrata di Suso su Verde: sacrosanto il rosso diretto.

Diversi quindi gli episodi contestati, ma è soprattutto il mancato cartellino rosso a Borini a pesare sulla giornata di Orsato e collaboratori.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Rubriche