Calcio Hellas
Sito appartenente al Network

Penna in Trasferta, Amato: “Hellas costretto a fare punti, ma anche il Lecce non può sbagliare”

Il collega di CalcioLecce ci ha presentato il match dal punto di vista dei salentini

Raggiunto dai nostri microfoni, il collega Alessio Amato ci ha presentato VeronaLecce dal punto di vista dei salentini.

Di seguito, dunque, la nostra nuova Penna in Trasferta.

Come sta il Lecce?
«Al netto dei fari fattori intrinsechi alla sosta, il Lecce sta bene. Le prestazioni con Roma e Milan, al di là degli episodi sfavorevoli, sono ancora sotto gli occhi di tutti e sarà quello che mister D’Aversa proverà a replicare. Certo, si fanno sentire le assenze di due titolari come Kaba a centrocampo e Almqvist in attacco, ma i sostituti come Strefezza o Sansone e Gonzalez si sono già fatti valere in altre occasioni».

Prima con Baroni da ex: partita speciale per lui o anche per i giallorossi?
«Visto il suo passato da colonna della difesa giallorossa, affrontare Baroni per il mondo Lecce era speciale già prima del suo arrivo in panchina, figuriamoci ora! Per lui, da giocatore prima e daallenatore poi, si contano quattro anni in Salento con due promozioni e altrettante salvezze in Serie A, traguardi che nessuno può dimenticare. Sarà emozionante per lui ed emozionante per i suoi ex calciatori, dirigenti e tifosi, al di là dell’essersi poi salutati qualche mese fa per alcune divergenze dopo un’annata bella e faticosa. Cose che fanno parte del calcio, come per fortuna gli affetti».

Quanto pesa la partita del Bentegodi?
«Credo sia la prima partita “pesante” del campionato del Lecce: i giallorossi hanno affrontato pochissime dirette concorrenti e lo hanno fatto soprattutto nella fase iniziale e molto positiva del proprio cammino. Andare a giocare ora a Verona, contro un’inseguitrice reduce da un lungo periodo di difficoltà e con i giallorossi senza vittorie da ben due mesi, amplifica il tutto. È chiaro che la squadra costretta a fare punti è l’Hellas, ma anche in casa Lecce un passo falso proprio ora è assolutamente da evitare per non rischiare di vanificare quanto di buono fatto sin qui».

Che gara ti aspetti?
«Qualche settimana fa avrei certamente detto una gara con un Lecce arrembante e propositivo e un Verona pronto ad agire di rimessa, oggi penso invece a un match molto più contratto, magari poco spettacolare ma di certo caratterizzato dal grande agonismo».

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il collega di ForzaMonza ci ha presentato la sfida odierna dal punto di vista brianzolo...
Il collega di CalcioSalernitana ci ha presentato la sfida odierna dal punto di vista granata...

Dal Network

L'espulsione a tempo sarà testata in Inghilterra, ma Ceferin non è convinto e la FIFA...
Verona beffato: il difensore sta per diventare un giocatore granata...
Calcio Hellas