Calcio Hellas
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Di Gennaro: “Contro l’Empoli era fatta. Milan appagato, ma non ci saranno regali”

L’ex gialloblù ha parlato ai microfoni de L’Arena in vista dell’ultimo decisivo turno di campionato

Il Milan è appagato per aver raggiunto l’obiettivo, ma il Verona dovrà comunque disputare la partita della vita: questo il pensiero di Antonio Di Gennaro, il quale raggiunto dai microfoni de L’Arena ha parlato anche di Roma-Spezia, altra gara decisamente interessante per i tifosi gialloblù.

Di seguito, dunque, le principali dichiarazioni del campione d’Italia 84/85, oggi opinionista.

L’ERRORE MADORNALE. «Contro l’Empoli era fatta per l’Hellas. Era una partita da portare a casa a ogni costo, anche perché i toscani avevano assenze importanti, ma si sono rivisti i consueti limiti mentali del Verona. A trenta secondi dalla fine non puoi concedere tre o quattro metri in area a Stojanovic!».

L’ULTIMA SFIDA. «Il Milan sarà appagato per aver raggiunto l’obiettivo minimo stagionale, vale a dire la qualificazione in Champions, ma il Verona dovrà disputare la partita della vita. I rossoneri hanno concesso qualcosa durante il campionato, ma non arriveranno regali e i dettagli saranno decisivi».

I SINGOLI. «Bene recuperare Lazovic, è il più forte della rosa dell’Hellas. Mi dispiace per Tameze: negli ultimi anni è stato fondamentale e vederlo spesso in difficoltà mi ha rattristato».

L’ALTRA PARTITA. «Nonostante abbiano dato tutto a Budapest, i giocatori della Roma dovranno battere lo Spezia per qualificarsi nuovamente all’Europa League. La squadra di Semplici però è in difficoltà e se gioca come contro il Torino può essere battuta anche da una Roma a metà».

LO SPAREGGIO. «L’ipotesi spareggio è concreta. E lì, in gara secca, può davvero succedere di tutto».

LO STRAVOLGIMENTO ESTIVO. «Non voglio fare polemica, però il Lecce ha difeso Baroni e ha avuto un’idea di calcio per tutta la stagione. Ciò non è avvenuto con Verona e Spezia e queste sono
cose importanti. Non si può vendere tutti e perdere D’Amico. Se non ci sono tanti soldi a disposizione, si può parlare chiaro con la piazza e iniziare un progetto con i giovani, tanto il tifoso seguirà sempre l’Hellas».

Subscribe
Notificami
guest

21 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Non lo avrei mai detto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Se Manila grace ha 9 mio di passivo qualche domanda bisogna porsela…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Concordo al 100% .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Che genio te si

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Ha scoperto l’acqua calda…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Si perderà.. Punto e a capo…….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Hellas forza ragazzi!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Tétó acorto adesso

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Dige un big

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Spareggio…Hellas in A e Spezia in B…..fine

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Il mio idolo non sbaglia mai. Grande Dige. 💛💙👏👋

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Bravo dige…. Ma il presidente del Verona l’è un famà da skei…..pien de debiti con le sue aziende….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Ma no , dai, non lo sapevo db

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Ora capisco perché è diventato giornalista io non saprei fare questi ragionamenti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Quando si ha un presidente con le pezze al c..o che sel pol el vendaria anca so mare cosa voto farghe

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Ma x setti prima le sue aziende poi il resto con l’HELLAS ha pagato i buchi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Sacrosante parole Dige

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Non sono d’accordo…non si può dire alla piazza che non si hanno soldi. È stata sbagliata la scelta del D.s e del Mister….Il Lecce di Baroni non è superiore ad Hellas Verona e Spezia è stato nel complesso più fortunato. La salvezza per il Verona Hellas è vitale, quindi pensiamo a domani e poi se proprio allo spareggio eventuale…punto.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Grande dige parole sacrosante giuste

Giuseppe
Giuseppe
10 mesi fa

Midispiace dirlo da tifoso dell’ Hellas ma domani sarà serie b quello che voleva setti dall’ inizio domani parlerà alla squadra e dirà ragazzi tutti in serie b ok

ivo
ivo
10 mesi fa

il lecce ha difeso baroni e intanto di francesco prenderà fino all’ultimo centesimo dal verona con contratto che scade il 30 giugno, rifiutando anche squadre importanti e cioffi farà uguale. che dire ottimi affari specie la coppia di allenatori che abbiamo adesso.

Articoli correlati

darko lazovic hellas verona
I gialloblù alle 20.45 scenderanno in campo per il match salvezza contro gli uomini di Cioffi...

La Serie A è la grande protagonista delle copertine odierne dei maggiori quotidiani sportivi nazionali....

tijjani noslin hellas verona
Noslin potrebbe tornare a fare la prima punta, mentre in mezzo al campo dovrebbe ricostituirsi...

Dal Network

Altre notizie

Calcio Hellas