Resta in contatto

Le Pagelle di Calcio Hellas

Atalanta-Verona 1-2, le pagelle gialloblù di CH

Gli uomini di Tudor espugnano il Gewiss Stadium al termine di una prestazione piuttosto convincente

È una prova decisamente positiva quella offerta stasera dal Verona: dopo una prima parte di gara in affanno i gialloblù sono infatti usciti alla distanza, portando a casa un prestigioso successo esterno contro l’Atalanta.

Andiamo dunque a vedere le pagelle della banda di Tudor.

MONTIPÒ: 7

Magari non troppo impegnato, ma quando viene chiamato in causa è fondamentale: per lui due interventi decisivi, prima su Malinovskyi e poi su Palomino. Sul gol di Scalvini poteva poco.

CASALE: 6,5

Comincia in affanno, cresce alla distanza. Nel finale salva tutto con un grande intervento in area.

GÜNTER: 5

Non prende un voto inferiore solo perché è fortunato: Piccinini lo grazia non dandogli il secondo giallo e Tudor ha modo di sostituirlo. In enorme affanno.

CECCHERINI: 7

All’inizio è probabilmente il difensore meno in difficoltà tra i gialloblù, poi a pochi minuti dall’intervallo corona la propria serata nel migliore dei modi: causa VAR l’esultanza è “in differita”, ma va bene così.

FARAONI: 7

La solita grande corsa in una partita in cui la corsa è tutto, è inoltre il primo a regalare un brivido a Musso: il palo, però, gli nega la gioia del gol.

TAMEZE: 8

È semplicemente ovunque. Suo l’assist da cui nasce l’autogol di Koopmeiners.

ILIC: 7,5

Altra grande partita del serbo che peraltro entra in entrambi i gol gialloblù: è infatti lui a dare il via all’azione della prima rete ed è suo il tiro che poi porterà al rimpallo dello 0-2.

LAZOVIC: 6,5

Da un suo cross nasce il palo di Faraoni, poi è lui stesso ad andare vicinissimo al gol: sulla sua strada, però, c’è un Musso in versione Yashin.

BARAK: 6,5

Non è al top della forma, però mette fisico ed esperienza al servizio della squadra.

CAPRARI: 7

Guadagna punizioni, regala passaggi illuminanti, scheggia una traversa e alla fine entra anche nell’azione del primo gol gialloblù. Dopo il “turno di riposo” del Meazza, il numero 10 gialloblù torna a disegnare calcio.

SIMEONE: 7

Si trova a lottare con clienti ostici come i difensori dell’Atalanta, ma riesce spesso e volentieri a divincolarsi e a rendersi pericoloso. Alla fine della fiera mette a referto un assist che va a incrementare i suoi già importanti numeri stagionali.

SUTALO: 6,5

Fa un figurone di fronte alla squadra che ne detiene il cartellino.

VELOSO: 6

Nella mischia per dare un po’ di geometria alla squadra e contribuisce a portare a casa i tre punti.

LASAGNA: 6,5

Entra con tanta voglia di fare e centra pure un palo. Avrebbe meritato miglior fortuna.

DEPAOLI: s.v.

HONGLA: s.v.

TUDOR: 7,5

I primi minuti di apnea potrebbero lasciar presagire una serata piuttosto difficile, ma alla lunga il suo Verona cresce e alla fine mette sotto l’Atalanta. Coraggiosa e non scontata la scelta di sostituire Günter dopo mezz’ora, anche se il “regalo” di Piccinini era un segnale d’allarme piuttosto chiaro.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le Pagelle di Calcio Hellas