Resta in contatto

News

Gli ex gialloblù: “Verona, chiudi al meglio questo campionato!”

Volpati, Vignola, Di Gennaro e De Agostini spingono l’Hellas in vista del finale di stagione

L’obiettivo è ormai raggiunto, ma nel finale di stagione si deve spingere per non concludere questo campionato con l’amaro in bocca: è sostanzialmente questo il pensiero di Domenico Volpati, Beniamino Vignola, Antonio Di Gennaro e Luigi De Agostini.

Raggiunti da La Gazzetta dello Sport, i quattro ex gialloblù hanno infatti spronato il Verona a chiudere al meglio una stagione senz’altro positiva, ma che rischia di essere ricordata più per un finale a dir poco deludente.

Di seguito, dunque, le principali dichiarazioni delle quattro bandiere gialloblù.

VOLPATI. «Dispiace per questa serie negativa, ma non credo si tratti di un calo di motivazioni: penso piuttosto che ci sia da mettere in conto una certa stanchezza psicofisica che è subentrata nel ritorno. Il Verona è andato fortissimo nel corso dell’andata, ha fatto tanti punti e compiuto grandi imprese, ma ora sta vivendo un rallentamento legato al grande dispendio di energie. L’importante comunque è chiudere con orgoglio e, soprattutto, programmare già il futuro, cosa che peraltro sono sicuro la società stia già facendo. L’aspetto principale è proprio questo».

VIGNOLA. «Vedere una squadra che ha fatto tanto come l’Hellas incappare in queste sconfitte dà fastidio: la freschezza non può essere quella di tempo fa, ma si può fare di più. Forse c’è anche stato un involontario rilassamento post-salvezza e ai livelli della Serie A se ti distrai un attimo finisce che paghi sempre, sono cose che capitano, ma mi aspetto una ripresa. Come ripartire? Ritrovando la continuità delle prestazioni e limitando certi errori che ci sono stati».

DI GENNARO. «Sia contro la Sampdoria che contro la Fiorentina il Verona avrebbe potuto portarsi al riposo avanti di due o tre gol, invece a Genova era in vantaggio soltanto di una rete e martedì addirittura sotto. Con un po’ più di precisione probabilmente non si parlerebbe di due sconfitte. Sono comunque dell’avviso che la squadra possa prendersi delle soddisfazioni nelle sei partite che restano. A prescindere dagli ultimi turni di campionato, ritengo poi che sia fondamentale la chiarezza che c’è sul piano del progetto tecnico, con una linea precisa che va dal presidente al d.s. e all’allenatore».

DE AGOSTINI. «Mi sarebbe piaciuto vedere l’Hellas salire ancora più in alto e le opportunità ci sono state, ma nel finale di alcune gare è spesso girata male e sono svaniti dei punti. Gli obiettivi del club sono comunque stati centrati con largo anticipo, quindi non c’è niente da dire in merito, è stato fatto davvero il massimo da tutti. Per ritrovare la vittoria dovrà esserci un forte la volontà di chiudere un buonissimo campionato nella maniera migliore».

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Vincere casa e pare punti in trasferta

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Quelli erano giocatori. Ora, appena arriva la salvezza si molla tutto quanto.!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma perché non fanno giocare la primavera..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Siamo sulla buona strada

Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!
Advertisement

Altro da News