Resta in contatto

Hellas Verona Women

Women, Pachera: “Battere la Fiorentina una soddisfazione, ma ora guardiamo avanti”

Il tecnico gialloblù, intervenuto a HV Channel Radio, ha parlato anche di molte delle sue giocatrici

È un Matteo Pachera a 360° gradi quello intervenuto a HV Channel Radio per parlare delle sue Women a pochi giorni dalla splendida vittoria sulla Fiorentina.

Senza perdere tempo, andiamo quindi a vedere le principali dichiarazioni del tecnico gialloblù.

L’HELLAS. «Amo allenare e sono molto felice di essere a Verona: per me è una grande occasione, quindi cerco di sfruttarla al meglio. Lo staff? Sono tutti molto preparati e mi trovo molto bene con tutti».

LA FIORENTINA. «Quella di domenica è stata una vittoria importante e anche un po’ inaspettata visto il calibro dell’avversario. È stata una bella soddisfazione, soprattutto per le ragazze: credo se lo meritassero. Siamo davvero felici per questo successo, così come per quello contro la Pink Bari, ma ora guardiamo avanti e pensiamo a raggiungere il nostro obiettivo».

CAMBIO IN CORSA. «A inizio anno avevo idee diverse da quelle che abbiamo messo in campo finora, ma complicazioni come per esempio l’infortunio di Pasini mi hanno portato a cambiare qualcosa. Le ragazze, comunque, sono molto convinte e si sono adattate bene».

IL CAMPIONATO. «Dobbiamo continuare ad allenarci bene come abbiamo sempre fatto finora. Le ragazze sono molto disponibili e fanno tutto ciò che chiedo loro, il che è molto importante per un allenatore. L’importante ora è non abbassare la guardia, perché adesso arriva un periodo fondamentale per il nostro campionato. La sosta? Abbiamo solo Durante in Nazionale, quindi possiamo e dobbiamo lavorare bene per arrivare al meglio alla sfida contro la San Marino Academy».

IL PROSSIMO AVVERSARIO. «San Marino è una squadra attrezzata e contro cui è difficile giocare. Come detto, cercheremo di allenarci bene in modo da arrivare alla sfida nel miglior stato di forma possibile».

LA SALVEZZA. «La lotta per rimanere in Serie A è dura perché ci sono squadre sempre più attrezzate. Il campionato infatti sta crescendo e crescerà ancora: ora anche i più piccoli particolari possono fare la differenza tra vittoria e sconfitta».

LE SINGOLE. «Conoscevo Bragonzi perché l’ho affrontata quando era nella Primavera della Juventus: è giovane e quindi deve ancora migliorare molto, ma ha tutte le qualità per fare una buona carriera. Durante, inutile nasconderlo, contro la Fiorentina ha salvato il risultato: la sua è stata una gran partita, così come quella di tutta la squadra. Jelencic è un’atleta di alto livello, ha le caratteristiche giuste per noi e abbiamo bisogno di lei. Con Ambrosi ho parlato prima del campionato e l’ho trovata molto determinata: è cresciuta e può ancora crescere molto, speriamo resti qui a lungo. Nichele arriva da un infortunio e abbiamo pensato di inserirla nel ruolo di seconda punta, dove grazie alla sua buona tecnica può fare bene. Mella si è calata bene nel suo nuovo ruolo di difensore nelle tre dietro: ha buone qualità e ci aiuterà a raggiungere il nostro obiettivo. Le veterane? Sono esperte e intelligenti, mi danno una grande mano».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Hellas Verona Women