Resta in contatto

News

Si o no, questo Hellas vale l’Europa?

Sconfitto ma non piegato: così l’Hellas è uscito dalla partita con il Napoli. L’analisidel Corriere di Verona in edicola questa mattina

Bastava uno sguardo all’espressione di Ivan Juric dopo il 2-0 incassato martedì nella sauna del Bentegodi per capire quanto all’uomo di Spalato siano girate le scatole per un risultato penalizzante, a fronte di quanto proposto in campo dal Verona. Gli errori gialloblù sono stati puniti con scientifica puntualità dal Napoli e in quello che era uno scontro diretto per l’Europa di punti non ne sono arrivati, ma le cose positive, quanto a cifra di gioco, non sono mancate.

HELLAS OK

L’identità, innanzitutto. Quella che il Verona dimostra sempre di avere e che è emersa con forza anche nella sfida alla squadra di Rino Gattuso. Un Napoli che, tra l’altro, è in gran forma, che è ben diverso dal gruppo sfilacciato che ha accompagnato il corso finale della gestione di Carlo Ancelotti. L’Hellas ha affrontato un avversario che si è riconquistato il ruolo di “big” della Serie A, concedendo molto poco. Nonostante tutto, la sconfitta non intacca in nessuna maniera l’identikit di un Verona che resta sempre la sorpresa della stagione.

Servono altri due punti per mettere in ghiacciaia l’obiettivo della salvezza. Superare il Napoli, o perlomeno non perdere, avrebbe dato maggiore diritto di cittadinanza al sogno di competere per l’Europa League, ma l’Hellas è stato calibrato su un traguardo differente, e quel traguardo è vicinissimo. Se il Verona si confermerà su questi standard sarà molto presto salvo, e forse potrà ripensare alle speranze europee.

HELLAS KO

Il salto in alto che avrebbe solleticato ulteriori appetiti e posto in sicurezza con largo anticipo la permanenza in A è stato frenato da evidenti svarioni in difesa, fatto inusuale per il Verona di Juric, che aveva preso un solo gol di testa in tutto il campionato (Vecino, e fu su azione). Hanno ringraziato della libertà avuta per colpire Milik e Lozano. Va ritrovata la concentrazione dei giorni migliori. Qualche baluardo appare più in sofferenza degli altri, caso che riguarda Amir Rrahmani, un muro che già con il Cagliari non era stato così imbattibile e che con il Napoli ha toppato, davanti ai suoi prossimi compagni di squadra. Si rifarà.

E cerca riscatto anche Valerio Verre, che ha avuto sul piede (anzi, sul petto) il pallone per dare il vantaggio all’Hellas. In attacco non era semplice mettere sotto pressione la batteria difensiva di Gattuso, di straordinaria qualità. Occasioni così sono da monetizzare. Peccato non averlo fatto, ma il Verona è sempre forte.

27 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
27 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non siamo strutturati come società e poi senza i tre già venduti dove andiamo?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Forza Hellas rivelazione del campionato!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Solo vedere giocare così
E già festa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Salvezza e qualche soddisfazione ……. va bene così !!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Salvi lo siamo già. La quota quest’anno è 38 punti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Stiamo fuori dall’ Europa, porta jella, se non ci si entra direttamente al 5° e 6° posto, ci tocca fare i preliminari e ricominciare la preparazione prima degli altri, la squadra poi “spompa” e si ritorna in serie B……

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Con settorello è meglio stabilizzarsi in serie A, vedremo quanto investirà dei 100 milioni che gli entreranno, 34+30 di kumbulla + 40 diritti TV…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

La salvezza è il nostro scudetto ricordiamoci che tutti i giornali dicevano che eravamo già in serie b

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

si se restava il gruppo…non capita ogni stagione di azzeccare il mercato…quindi salvezza e a casa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Lasciamo stare…diventa difficile salvarsi, serve una rosa molto più di qualità.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Le squadre per l’Europa sono già state decise… e poi cosa si va a fare in europa se i pezzi migliori sono già venduti ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Vale si l’Europa ma la federazione non vuole perché ci sono squadre +tittolate, questo è il calcio ??

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bastaria arrivare tra i primi 8, così entriamo nel girone finale della coppa italia 20/21

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Io mi accontenterei di arrivare a 50 punti…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Volate basso poi se arriva bene se no ci facciamo una A da paura il prox campionato

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Il gol di Faraoni, se alla stessa maniera l’avesse segnato il Napoli, con la var o senza, sarebbe rimasto valido……… E allora di cosa parliamo?…. prima che diventiamo troppo pericolosi, ci trapano le ali!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ma davvero pensiamo di andare in Europa league?!? IN ITALIA?!!? Ahahaha poveri illusi.. Salviamoci tranquilli e facciamo più punti possibili, forza Hellas /=\

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Piuttosto rinforzare la squadra per la prossima stagione e non smantellarla per poi ritornare in B….presidente Setti tocca a te decidere…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Quando terremo i giocatori validi forse si!
Per ora se si vuole solo puntare sui giovani e fare plusvalenze vendendoli accontentiamoci di mantenere la serie A.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

lassemo star… tanto in europa “deve” (sic.) andarghe el milan. Ghé za l’atalanta che disturba… due sarebbero troppe. pensiamo a salvarci e toglierci qualche soddisfazione e morta lì

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Il punto debole dell’ hellas?? Setti!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Si sono mangiati un altra partita. Sbagliando gol facili e peendendo gol da polli allo spiedo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Senza i torti arbitrali saremmo sopra al napoli … ma visto la svendita del prox mercato dove vogliamo andare ..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Di più /=\

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

È bello sognare , ma obiettivamente ad una società come il Verona non so se converrebbe farsi i preliminari di Europa League , soprattutto dopo questa stagione così lunga …e con il nuovo campionato presumibilmente a metà settembre …E poi o ci provi seriamente , investendo e mettendo le basi per un bel progetto, altrimenti meglio lasciar perdere …

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Secondo mi si ma purtroppo diamo fastidio la’ in alto. Mandano il Napoli e sicuramente il Milan db

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Per la qualità del lavoro di Juric si è per la dedizione del gruppo… ma x giocare in Europa ci vuol ben altro panchina lunga e di qualità nonché investimenti corposi e poi nn dimentichiamo che soldi la uefa nn te ne da sen superi il primo turno almeno x cui la vedo difficilina cmq Forza Hellas sempre

Altro da News