Calcio Hellas
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Sofyan Amrabat, il guerriero che “gioca finché non muore”

Arrivato quasi per caso, è diventato una delle colonne dell’Hellas ed è entrato subito nei cuori dei tifosi gialloblù

Quando lo scorso agosto Badu fu ricoverato per una microembolia polmonare, D’Amico si trovò a dover trovare in fretta e furia un sostituto: alla fine la scelta ricadde su Sofyan Amrabat, un nome che già nelle settimane precedenti era stato accostato ai gialloblù.

A distanza di circa otto mesi possiamo tranquillamente dire che a scelta non avrebbe potuto rivelarsi più azzeccata: il classe ’96 è infatti diventato uno degli insostituibili di Juric, il quale probabilmente si rivede anche un po’ nel grintoso e combattivo centrocampista marocchino.

L’odierno focus di Hellas Channel, come avrete capito, è dedicato a lui: ecco quindi la sua scheda.

#34 SOFYAN AMRABAT
Data di nascita: 21 agosto 1996
Luogo: Huizen, Paesi Bassi
Altezza: 1,85 m
Nazionalità: marocchina e olandese
Ruolo: centrocampista centrale
Piede preferito: destro
Caratteristiche: ‘tuttocampista’ e ‘tackle-man’
Presenze in Serie A: 23
Presenze Hellas Verona: 23

«Amrabat? Gioca finché non muore…»
Cit. Ivan Juric

NORDIN E SOFYAN
Due fratelli, due calciatori. Quando nel 2007 Sofyan entra nel settore giovanile dell’Utrecht, Nordin ha già giocato un’intera stagione tra i professionisti con l’Omniworld ed è prossimo a esordire con il VVV-Venlo. Entrambi disputano alcune partite con le selezioni giovanili olandesi, Sofyan con l’Under 15, mentre Nordin arriva fino all’Under 21, ma alla fine tutti e due scelgono di giocare per il Marocco, il Paese natale dei loro genitori. Fra i due ci sono nove anni di differenza, ma seppur non abbiano mai avuto la possibilità di affrontarsi in campo (il fratello maggiore Nordin lascia l’Olanda e il PSV Eindhoven nel 2011, per giocare in Turchia, Spagna e Inghilterra, arrivando infine all’Al-Nassr, in Arabia Saudita) hanno comunque avuto il privilegio di condividere l’esperienza in Nazionale per alcune gare. Già nel 2015 (a 19 anni) Sofyan è in panchina, per la prima volta, a osservare il fratello in campo contro l’Uruguay in amichevole. Il suo esordio è datato 28 marzo 2017, contro la Tunisia, ma Nordin non è convocato. I due riescono a giocare insieme l’11 novembre 2017 contro la Costa d’Avorio. Il 16 ottobre 2018 sono uno a fianco all’altro, pochi istanti prima dell’inizio della gara con le Comore, a cantare l’inno nazionale.

AMRABAT IN EUROPA
Sofyan Amrabat ottiene un discreto successo in Olanda, nei suoi primi anni di carriera. Riesce a vincere con la Primavera dell’Utrecht il campionato nel 2016, un titolo giovanile che lo proietta nell’Eredivisie professionistica. Con la maglia del Feyenoord riesce a sollevare nel 2018 la Supercoppa Olandese, sempre nel 2018 la Coppa d’Olanda e nel 2019 la sua seconda Supercoppa Olandese. Questi successi convincono il Club Brugge a portarlo in Belgio. Per quanto riguarda le competizioni UEFA, Sofyan colleziona 3 presenze in Europa League e 8 in Champions League, dove arriva ad affrontare squadre del calibro dell’Atletico Madrid, del Borussia Dortmund e del Manchester City. Il suo unico gol europeo lo sigla con la maglia del Feyenoord, in Champions, il 26 settembre 2017 nella sconfitta per 3-1 in casa del Napoli.

IL PRIMO BOATO È IL PIÙ FORTE
Una corsa di venti o trenta metri, veloce, un tackle, il tentativo di recuperare palla, il fallo. È bastato un nulla a Sofyan Amrabat per accendere il Bentegodi, uno stadio e un pubblico che apprezzano i calciatori che badano alla sostanza. E basta un attimo per alimentare quel fuoco sempre acceso per sostenere il Verona. Una scivolata dopo il pressing, diretta e decisa, e si sente il primo boato, il più forte. Hellas in dieci, a giocarsela apertamente più che a difendere il pareggio, ma Amrabat dà subito da intendere che quelle gare, uno come lui, vorrebbe giocarle sempre. Verona-Bologna del 25 agosto 2019 è stata la sua prima partita in gialloblù, arrivato all’Hellas appena tre giorni prima.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Gladiatore ??⚡?

Articoli correlati

Le dichiarazioni dell’ex centravanti gialloblù sulla sua esperienza a Verona...
San Lorenzo Montipò da Novara salva l'Hellas, benissimo anche Noslin. Steccano invece Dawidowicz e Suslov...
juan david cabal hellas verona
Diteci la vostra sul match dei gialloblù al Gewiss Stadium!...

Dal Network

Il difensore argentino ha parlato della gara di sabato ai microfoni de La Gazzetta dello...
CR7 dovrà essere risarcito della metà della somma ancora non pervenuta...

Altre notizie

Calcio Hellas