Resta in contatto

Approfondimenti

Verona-Fiorentina: Viola in vantaggio negli scontri diretti, ma l’ultimo incrocio…

La Viola ha vinto tutti gli ultimi sei scontri diretti al Bentegodi, tuttavia l’ultimo in assoluto è finito con un poker gialloblù

Siamo ormai agli sgoccioli: tra qualche ora il signor Giua di Olbia darà il via a VeronaFiorentina, gara valida per la tredicesima giornata del campionato di Serie A 2019/2020.

Come al solito, in attesa del match, andiamo a spulciare numeri e curiosità sull’incontro.

I PRECEDENTI. Fiorentina ampiamente in vantaggio per quanto riguarda gli scontri diretti in Serie A: i toscani hanno infatti vinto 27 degli ultimi 56 incontri, pareggiandone 16 e perdendone 13. La Viola ha inoltre portato a casa tutte le ultime 5 sfide al Bentegodi, ma l’ultimo incrocio è andato all’Hellas: era il 28 gennaio 2018, e i gialloblù si imposero al Franchi per 1-4 (doppietta di Kean e gol di Vukovic e Ferrari per l’allora squadra di Pecchia).

VIOLA “EQUILIBRATA”. Pillola statistica: guardando solo ai numeri, sembrerebbe che la Fiorentina non risenta dell’effetto “casa-trasferta”: la squadra di Montella finora ha infatti raccolto lo stesso numero di punti (8) sia tra le mura amiche che lontano dal Franchi.

L’ARBITRO. Il signor Giua non porta molto bene all’Hellas, che con lui non ha mai vinto (due pareggi e altrettante sconfitte): l’ultimo precedente risale a questa stagione, ed è l’1-1 contro il Bologna, mentre il penultimo è l’ininfluente sconfitta contro il Cittadella arrivata durante gli scorsi play-off. Va meglio invece alla Fiorentina, che nell’unico incrocio con il fischietto sardo ha battuto l’Udinese (1-0, era il 2 settembre 2018).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti