Resta in contatto

News

Rrahmani: “L’Hellas è una piazza storica e un grande passo in avanti per me”

Il neo-acquisto gialloblù si è presentato nel primissimo pomeriggio ai giornalisti accorsi a Primiero

È stato presentato nel primissimo pomeriggio Amir Rrahmani, che raggiunto dai microfoni dei giornalisti presenti a Primiero ha parlato di se stesso e della stagione che aspetta l’Hellas, ma non solo.

Di seguito, dunque, le sue principali dichiarazioni.

LA SCELTA VERONA. «Sono contento di essere qui, il Verona e la Serie A sono un grande passo avanti nella mia carriera. L’Hellas è un club di grande tradizione e che ha vinto uno storico scudetto, per questo ho preferito declinare le altre offerte che avevo dall’estero. Il d.s. D’Amico e il mister hanno avuto fiducia in me e ora devo dimostrare di averla meritata. Di questa squadra conoscevo già Pazzini e Marrone, giocatori che hanno fatto tanta Serie A».

PRIMIERO E LA SERIE A. «Durante questo ritiro stiamo già lavorando molto forte e secondo me siamo già a buon punto, ma i progressi li vedremo giorno per giorno. Nel corso della stagione incontreremo tanti grandi calciatori, ma con la Dinamo Zagabria e con la nazionale ho già giocato contro calciatori molto forti».

IL NUMERO 13. «Ho scelto il 13 perché l’ho sempre avuto negli ultimi anni. In tanti pensano sia un numero sfortunato, ma a me ha sempre portato fortuna».

RRAHMANI IN CAMPO. «Non amo descrivere me stesso, ma mi sento forte negli uno-contro-uno e nei duelli aerei. Preferisco la difesa a quattro perché ho giocato molto con quell’assetto difensivo, ma la difesa a tre non è nulla di nuovo per me».

I TIFOSI. «So che il Verona ha dei tifosi molto caldi, e spero che saremo in grado di farli divertire e di farci seguire»

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News