Resta in contatto

News

Calcio femminile: boom di ascolti per la Serie A. Battute diverse gare maschili

L’ex giocatrice Katia Serra: “Non sono per niente sorpresa. Il livello è cresciuto grazie all’arrivo delle società professionistiche”

Il calcio femminile piace, a tal punto che alcune partite fanno anche più ascolti di alcune gare del maschile. A dirlo sono i dati diffusi dalle emittenti TV. Il match trasmesso la domenica alle 12.30 da Sky, ad esempio, ha una soglia di spettatori che va dalle 80.000 alle 400.000 unità nell’arco della partita.

In generale la media delle sei partite trasmesse finora è pari a 70.000 spettatori unici per un totale di 1,7 milioni di contatti da settembre a oggi e si tratta di ascolti superiori a quelli di alcuni incontri di Serie B mandati in onda nella passata stagione, quando Sky Sport aveva i diritti sul torneo cadetto. L’emittente preferisce non fare paragoni , ma la sensazione di essere davanti a un movimento in crescita è forte.

Chi non si sorprendere è Katia Serra, ex calciatrice e ora commentatrice: “Non sono per niente sorpresa. Anzi mi sorprendo di chi si sorprende – ha detto a Tuttosport -. Spesso la Nazionale andava oltre quota 100.000 spettatori. Per questo ero sicura che ci fossero le potenzialità necessarie. È tutto in linea con le previsioni. Ora il livello è ulteriormente cresciuto grazie all’arrivo delle società professionistiche. In questo modo il calcio femminile in tv diventa interessante non solo per gli addetti ai lavori: giocatrici, amici e famigliari ma si trasforma in un fenomeno da seguire per tutti i tifosi. Perché gioca la squadra femminile di Juventus, Milan, Fiorentina o Roma, quindi tutti si sentono coinvolti. E sperano che la squadra vinca proprio come le formazione del settore giovanile“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News