Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA CH – Di Gennaro: “Grosso deve vincere il campionato”

Il campione d’Italia ’84/’85 non ha dubbi: i gialloblù sono i favoriti del torneo, ma, ha aggiunto, hanno anche un altro importante compito

Compleanni importanti in casa Verona: a festeggiare oggi è infatti Antonio Di Gennaro, che spegne oggi 60 candeline.

Essendo d’obbligo fare i nostri migliori auguri a una leggenda gialloblù del suo calibro, abbiamo quindi approfittato della chiamata per fargli un paio di domande sull’inizio di stagione dell’Hellas.

Cosa ci ha detto? Beh, legge qui sotto!

Tanti auguri Dige! Compleanno importante oggi…
«Grazie mille per gli auguri! Eh sì, un compleanno abbastanza importante, cifra tonda e con il “6” davanti. Comunque si va avanti, cercando di fare del nostro meglio, pur non dimenticando i bei ricordi, professionali e non, e quanto fatto fino ad oggi».

Passiamo ora a parlare di Hellas. Come ti è sembrato questo avvio di campionato? E cosa ne pensi di Grosso?
«La squadra credo sia la più forte del campionato, è stata costruita per andare in Serie A. Grosso è un allenatore giovane, ma che l’anno scorso ha fatto molta esperienza riuscendo a portare ai play off una Società con gravissimi problemi interni come il Bari. A Verona deve dare una svolta alla sua carriera, anche perché sa di dover vincere il campionato, visto anche il livello modesto di questa Serie B».

L’ultima volta che ci siamo sentiti ci avevi detto che avresti mandato via tutti: possiamo dire che tu sia stato quasi accontentato?
«Dopo una stagione come quella dell’anno scorso, in cui la retrocessione era annunciata già dopo le prime giornate, era la prima cosa da fare. Tutti i giocatori hanno fatto un campionato penoso, ho visto una squadra senza carattere, forza e spirito, caratteristiche che il Verona ha sempre avuto nella sua storia. Io avrei mandato via tutti tranne Pazzini, che per fortuna è tornato, anche se però continuo a non capire come possa ancora essere un caso. Un giocatore come lui, se sta bene, e credo che sia in forma, non si può discutere!».

La campagna acquisti non ha comunque convinto i tifosi, e i dati degli abbonamenti sono impietosi: credi che la situazione possa migliorare da qui a fine stagione?
«Credo sia piuttosto normale dopo lo scorso campionato. Ora bisogna far riappassionare la gente, e credo che la squadra, nonostante il passo falso di Salerno, sia sulla buona strada. Grosso ha anche questa responsabilità: visti i giocatori che ha non deve solo vincere, ma anche proporre un bel gioco. Certo, il risultato rimane il primo obiettivo, ma a Verona anche il calcio di qualità è molto apprezzato».

Bando alla scaramanzia: pronostico sulle promosse?
«Per me il Verona è la squadra più attrezzata, poi penso vengano Palermo, Crotone e Benevento. Certamente poi ci sarà qualche outsider come ad esempio il Cittadella, che è una squadra forte e costruita per puntare alla zona play-off, ma l’Hellas e le altre tre hanno un tasso tecnico e di esperienza troppo superiore».

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Esclusive