Calcio Hellas
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Romulo: “Alla Juve tanti ricordi, ma questa sera mi piacerebbe fare gol”

Romulo

Ieri Romulo, terminato l’allenamento a Peschiera, tra un palleggio e l’altro, ha parlato ai microfoni de L’Arena riguardo la sfida importante che questa sera aspetta lui e i suoi compagni, contro la Juventus di Allegri:Loro sanno fare bene tutto. Il possesso palla, le ripartenze. È davvero dura. Però noi ci proveremo. Cercando di giocare la partita della vita e chiudendo bene gli spazi come è stato con il Milan“.

La Juventus non è il Milan, inutile dirlo. La prima combatte per lo scudetto, il secondo, ora come ora, per tentare di arrivare all’Europa League: “Noi dobbiamo cercare di rubare qualcosa prima di arrivare allo scontro
diretto al Bentegodi con il Crotone“. La voglia, alla freccia italobrasiliana non manca assolutamente, uno stadio pieno gli attende, la partita è sentitissima: “Noi faremo l’impossibile, i tifosi gialloblù però devono essere consci del fatto che dall’altra parte c’è una delle squadre più forti del mondo, allenata da un grande come Allegri“.

Un allenatore che Romulo ha conosciuto bene, visto l’anno passato nelle fila dei bianconeri. Un anno sfortunato quello per il centrocampista tuttofare, che si era sudato quel traguardo dopo la stagione straordinaria del Verona di Mandorlini, Toni e Iturbe, che quell’anno sfiorò di un soffio l’Europa League, un annata costellata da diversi problemi fisici che non lo hanno mai lasciato solo e vincolato a tal punto da fargli raggiungere solamente 2 presenze con la maglia juventina: “Nella vita di un calciatore, ci sono gli infortuni. Però a Torino sono stato benissimo“, i ricordi sono comunque molti per il classe ’87: “Ancora oggi mi sento con Giorgio Chiellini, che è un ragazzo eccezionale, davvero un amico, e il team manager Matteo Fabbri. Nei giorni scorsi mi è arrivato un sms
da Morata, un altro ragazzo con cui avevo legato molto. E anche con Asamoah e Pogba avevo un buon rapporto. E poi c’è mister Allegri. Lui è unico a gestire il gruppo. Non era facile per lui giungere dopo Conte ed invece ha vinto anche lui”.

Bei ricordi si, ma il suo presente ora è al Verona, ed è per lui che stasera combatterà: “Non segno dalla partita con il Benevento. Vorrei tanto fare gol alla Juve ma sarebbe importante magari riuscire a fermarla. Per noi un punto sarebbe il massimo“, conclude Romulo.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 anni fa

Speremo…

Articoli correlati

I risultati del sabato di campionato: tre punti importantissimi per i salentini...
Fiocco azzurro in casa del difensore di proprietà del Verona ...

Dal Network

Tantissimi i biglietti venduti in vista della sfida tra il Verona e la formazione ligure...
Il centrocampista del Genoa non sarà in campo nel match contro il Verona...

Altre notizie

Calcio Hellas