Calcio Hellas
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Il Verona vince e respira. Ma restano intatti i problemi di gestione

Il Verona risorge. Lo fa nel mese di novembre solitamente dedicato ai Santi e ai morti. Lo fa nella più classica serata delle serate “padane”, fatte di umidità e pioggerellina che libera un po’ di condensa e per fortuna tiene lontana la nebbia.

Tanta invece la nebbia nella testa di Bucchi e del Sassuolo sorpreso dalla partenza del Verona che, per necessità, gioca senza punte, ingarbugliando ancor più la modesta compagine di casa.

Cerci con Valoti e Verde a girare attorno all’ex granata. Una mossa vincente visto i frutti che comincia a dare fin dai primi minuti. Cerci dipinge calcio e mette per due volte nelle condizioni di segnare Valoti che fallisce clamorosamente entrambe le occasioni.

La disperazione a quel punto sta per materializzarsi sul campo del Mapei Stadium, quando ancora Cerci, per la terza volta, se ne va sulla destra e mette in mezzo un pallone d’oro che Bruno Zuculini spinge alle spalle di Consigli per il vantaggio.

Il Sassuolo cerca di riprendersi ma viene stordito un’altra volta dal Verona. Romulo pesca Verde sul filo del fuorigioco. Stop dell’azzurrino dell’Under di Di Biagio e sinistro a fil di palo. A casa nessuno ci crede ma l’Hellas sospinta da seicento tifosi ci crede ancora. Un primo da tempo da favola.

Purtroppo la ripresa non sarà così. Il Sassuolo prova a spingere, mentre l’Hellas si difende. Esce Cerci, troppo presto. L’ex viola “smadonna” quando viene sostituito e forse non ha tutti i torti.

Ma il tecnico gialloblù il capolavoro dai box lo compie con Pazzini. L’ex doriano viene mandato in campo. Lotta e corre senza troppi punti di riferimento e con il Verona in dieci per l’espulsione di Heurtaux, prende pure le botte da Cannavaro. A pochi minuti dalla fine Pecchia lo sostituisce ancora creando non poco imbarazzo.

Insomma il Verona vince e respira ma restano intatti i problemi di gestione di giocatori del calibro di Cerci e Pazzini

Subscribe
Notificami
guest

9 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 anni fa

Ma dai? ???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 anni fa

Basta cambiare l incapace!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 anni fa

con l’avvocato (dalle cause perse) non si va lontano, con giocatori come Caceres, Hertau, Romulo, cerci, Pazzini, dovrebbe essere a ridosso dell’Europa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 anni fa

non mollate

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 anni fa

Dai Hellas Verona nn mollare mai lottare su ogni pallone x tutte le partite che rimangono. Importante è arrivare davanti ai Bibini.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 anni fa

Abbiamo vinto ed è questo che conta !!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 anni fa

Bisogna che pecchia abbia più rispetto del pazzo !!!!!! Con i suoi goal l’anno scorso ci a fatto risalire

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 anni fa

Allora come vedete non siamo così scarsi. ….. Con la rosa che abbiamo certamente dobbiamo lottare fino alla fine ,però così scarsi no !!! Naturalmente rispetto a tante altre squadre

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 anni fa

Il problema resta solo pecchia

Articoli correlati

Montipò tiene in piedi il Verona fino all'ultimo, si salvano anche Lazovic, Bonazzoli, Mitrovic e...
Diteci la vostra sul match dei gialloblù al Bentegodi!...
folorunsho frendrup verona genoa
Frendrup e Folorunsho vanno fortissimo nell'uno contro uno. Occhio anche al gioco aereo...

Dal Network

Tantissimi i biglietti venduti in vista della sfida tra il Verona e la formazione ligure...
Il centrocampista del Genoa non sarà in campo nel match contro il Verona...

Altre notizie

Calcio Hellas