Resta in contatto

Le Pagelle di CalcioHellas

Il pagellone gialloblù 2021/2022: la difesa

Dawidowicz guerriero gialloblù, Faraoni fondamentale. Günter, invece, ne combina troppe

Chiuso un campionato decisamente ricco di soddisfazioni, è giunto il momento di tirare le somme sul rendimento avuto durante quest’ultima stagione dai giocatori del Verona.

Come di consueto, partiamo dunque con il pagellone della difesa gialloblù.

MONTIPÒ: 7

Evidente la crescita nella seconda metà di campionato, durante la quale ha mantenuto una certa continuità di rendimento. Non era facile raccogliere l’eredità di Silvestri, ma l’ex Benevento ha fatto bene e ha margini di crescita importanti.

PANDUR: s.v.

Non è riuscito a mettersi in mostra ed è poi stato fermato da un infortunio. Impossibile giudicarlo.

BERARDI: s.v.

Uomo spogliatoio importantissimo, quest’anno si è anche tolto la soddisfazione di debuttare da titolare e con la fascia da capitano. Anche lui non può comunque essere valutato (così come Chiesa, tornato per tamponare quando sia Pandur che Berardi erano infortunati).

FARAONI: 7,5

Chiude un’altra stagione da protagonista con quattro reti e sei assist. Quando l’ha avuto a disposizione, Tudor l’ha sempre utilizzato, il che rende abbastanza bene quale sia l’importanza di questo giocatore.

CASALE: 7

Tante prestazioni solide alla sua prima stagione in Serie A, quindi il bilancio è assolutamente positivo. In mezzo, però, c’è qualche passo falso che ne certifica i limiti: l’impressione è che parlare di “big” su di lui sia prematuro.

 

CECCHERINI: 6,5

L’infortunio di Dawidowicz gli conferisce i gradi da titolare e lui si fa trovare pronto.

 

GÜNTER: 5,5

Mette a referto qualche partita da 7 in pagella, ma ha anche sulla coscienza parecchi gol incassati dal Verona. Tudor lo ha difeso in lungo e in largo, ma nel campionato del turco-tedesco ci sono più ombre che luci.

DAWIDOWICZ: 8

Un voto alla sua prima parte di stagione, alla tempra che l’ha tenuto in campo contro il Venezia senza un crociato e alla sua incredibile voglia di tornare subito in campo che gli ha permesso di tornare in campo in anticipo sulla tabella di marcia. In pochi incarnano lo spirito Hellas come lui.

DEPAOLI: 6

Arrivato a gennaio per far rifiatare Lazovic e Faraoni, ha dato il proprio contributo mettendo anche a referto un gol e un assist in campionato (più un assist in Coppa Italia).

FRABOTTA: s.v.

Un lunghissimo calvario e il ritorno a disposizione a campionato praticamente concluso. Il giocatore visto alla Juventus era un prospetto interessante, trattenerlo un’altra stagione potrebbe rivelarsi una mossa azzeccata.

SUTALO: 6

Anche se ha volte ha forse peccato di inesperienza, si è rivelato un rincalzo affidabile.

COPPOLA: s.v.

Un paio di partite e altrettanti spezzoni per tastare il terreno della Serie A, magari in vista dell’anno prossimo. Poco per valutarlo, ma il ragazzo sicuramente ha mezzi importnati.

RETSOS: s.v.

Arrivato a gennaio, è restato un oggetto misterioso. Mercato permettendo, vedremo cosa sarà in grado di offrire durante la prossima stagione.

 

Per il pagellone del centrocampo, clicca qui

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le Pagelle di CalcioHellas