Resta in contatto

News

Pazzini: “Per il Milan è decisiva, ma il Verona non farà sconti”

Il doppio ex dell’incontro ha presentato la sfida ai microfoni del Corriere dello Sport

Occhio Milan, il Verona non farà sconti: parola di Giampaolo Pazzini, il quale ai microfoni del Corriere dello Sport ha “messo in guardia” i rossoneri in vista del match in programma domani sera al Bentegodi.

Di seguito, infatti, le principali dichiarazioni rilasciate dal doppio ex ai colleghi del quotidiano.

LA PARTITA. «Per il Milan quella contro il Verona sarà una gara importantissima per il campionato, tuttavia l’Hellas non farà sconti perché è in forma e vuole il record di punti in Serie A. Credo che verrà fuori una partita bella e intensa durante la quale saranno gli attaccanti a fare la differenza, ma anche sulla fascia di Hernandez e Faraoni ne vedremo delle belle. La Fatal Verona? Non credo inciderà, il gruppo rossonero è composto da ragazzi giovani che hanno altri pensieri per la testa. I due scudetti persi al Bentegodi sono più una cosa di folklore».

IL CHOLITO. «Il modo di giocare dell’Hellas è perfetto per Simeone, un giocatore che corre e si propone e lavoro molto per i compagni. È un attaccante che offre sempre una prestazione di spessore e la squadra lo asseconda».

IL CAMPIONATO. «A tre giornate dalla fine il Verona ha un discreto svantaggio sulla zona europea, tuttavia la stagione dell’Hellas sarà stata strepitosa a prescindere dalla posizione di classifica finale. Milan favorito per lo scudetto? Chiedetemelo dopo la partita del Bentegodi, è questa la sfida decisiva».

IL MISTER. «Tudor ha ereditato basi solide da Juric, ma è stato bravo a metterci del suo. In fase offensiva la squadra crea di più rispetto al passato e ha tre giocatori in doppia cifra. Per il Verona è un traguardo eccezionale e non è certo una casualità».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News