Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Penna in Trasferta, Caddeo: (CalcioCasteddu): “Verona temibile, ma il Cagliari cerca il guizzo”

Il collega del sito rossoblù ci ha presentato la sfida di lunedì dal punto di vista cagliaritano

La sconfitta contro la Sampdoria è ancora fresca, ma fortunatamente per l’Hellas c’è il turno infrasettimanale a fornire ai gialloblù un’occasione di riscatto: martedì sera infatti gli uomini di Tudor affronteranno il Cagliari per cercare di ritrovare subito la via della vittoria.

In vista del match abbiamo dunque deciso di raggiungere Ignazio Caddeo, collega di CalcioCastaddu che ci ha presentato la sfida dal punto di vista dei sardi.

Di seguito, dunque, la nuova “puntata” della nostra Penna in Trasferta.

Il Cagliari che arriva al Bentegodi sembra essere in crisi e il pareggio-beffa con la Salernitana non aiuta…
«Più che beffa, direi una disattenzione imperdonabile da parte di due giocatori che hanno già esperienza importante. Certo, l’errore di valutazione da parte di Nandez è grave, ma anche Cragno ha un po’ di responsabilità visto che quel pallone era destinato al suo palo. Nonostante questo la squadra ha fatto vedere cose buone ed è parsa in crescita. Certo l’ultimo posto non aiuta, ma dopo il confronto con i tifosi al Bentegodi deve arrivare una vera reazione».

Cosa non va nella squadra? I nomi non sono certo da ultima della classe…
«Nonostante la salvezza ottenuta, lo scorso campionato ha evidentemente lasciato scorie. Un esempio è la mancata cessione di Nandez, il quale ha alzato un muro con il club, ma ci sono stati anche errori nel mercato: per fare un esempio, probabilmente ci si aspettava lo Strootman della Roma, invece l’olandese sta avendo parecchie difficoltà. Mazzarri gode di fiducia e a gennaio ci saranno delle variazioni, ma i punti vanno fatti nelle partite che stanno per arrivare, a iniziare dal match di Verona».

Il Verona è partito forte, merito anche del Cholito Simeone: cosa pensi del ragazzo?
«Onestamente con Di Francesco, che qui conosciamo bene, la squadra giocava bene, ma è con Tudor che sono arrivati i risultati. La sconfitta rimediata in casa della Sampdoria può essere solo un incidente di percorso per una compagine che sta viaggiando a ritmi da zona Europa. Su Simeone posso dire che sta rispettando quanto fatto nella prima stagione in un nuovo club: il Cholito ha indubbie qualità, ma a volte si perde. Certo ha giocato in modo strepitoso in questo avvio dei gialloblù e, se riuscirà ad avere continuità, allora sarà davvero un super affare per l’Hellas»

Cosa teme il Cagliari di questo Verona?
«C’è da temere la qualità del gioco e il modo di proporsi dell’Hellas. Anche il Cagliari ha qualità, ma non riesce a esprimerla. Si vede che al Verona c’è grande intesa, aiutata da un momento di grande positività».

Che partita ti aspetti?
«Mi aspetto una gara bella da parte di entrambe le compagini. Sicuramente l’Hellas deve sfruttare il fattore campo, ma ho l’impressione che, nonostante il pareggio di venerdì, il Cagliari stia per trovare il guizzo decisivo che potrebbe cambiare la stagione in positivo. Chissà che non accada già martedì…».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da L'angolo dell'avversario