Resta in contatto

News

Barak: “Per quest’anno ho buone sensazioni. E su Tudor all’Udinese…”

Il centrocampista gialloblù, raggiunto dai microfoni di DAZN, si è raccontato tra passato e presente

È un Antonin Barak che ha parlato poco di calcio e molto di tutt’altro quello raggiunto dai colleghi di DAZN nell’ambito della rubrica Culture: il centrocampista gialloblù ha infatti toccato argomenti che hanno spaziato dalla sua Repubblica Ceca al passato, toccando anche argomenti piuttosto personali (trovate la puntata QUI).

Noi abbiamo riportato un estratto delle sue principali dichiarazioni: di seguito, dunque, quanto raccontato dal classe ’94.

LA STAGIONE E IL MISTER. «Quest’anno ho ottime sensazioni, sento che la squadra va molto bene. Tutti giocano per la squadra, siamo come un giocatore solo e abbiamo tanti elementi forti che possono cambiare le partite anche subentrando. Con Tudor all’Udinese non giocavo? Quando arrivò il mister io ero infortunato e passai un brutto periodo…».

LA RINASCITA. «Quando avevo sedici o diciassette anni ho vissuto un periodo in cui dormivo praticamente tutto il giorno (problema causato, come riportato da La Gazzetta dello Sport, da sindrome da affaticamento cronica causata da una malformazione congenita alla spina dorsale, ndr). Sono stato sei mesi lontano dalla scuola e dal calcio, ma attraverso un lungo percorso con un allenatore sono riuscito a tornare a giocare e questa esperienza mi ha dato forza e una nuova voglia».

LE CURIOSITÀ. «C’è stato un momento in cui potevo andare al Milan, ma l’Udinese non mi ha voluto vendere. Perché gioco con i calzettoni abbassati? Una volta avevo dei crampi e li abbassai, poi ho iniziato a farlo sempre».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News