Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Spezia, Italiano: “Dovremo essere bravi a controbattere il furore del Verona”

Le dichiarazioni dell’allenatore dello Spezia nella conferenza stampa di vigilia

Vincenzo Italiano ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di campionato contro l’Hellas Verona. Di seguito le dichiarazioni del tecnico dello Spezia:

GENOA. “Ha lasciato la sconfitta, pensavo che si potesse ottenere qualcosa in termini di prestazione, diversa sotto l’aspetto dell’attenzione. Soprattutto l’approccio non mi piaciuto e siamo a rammaricarci. Domani dovremo essere diversi contro un avversario forte”.

GOL. “Credo che anche nell’ultima gara abbiamo creato i presupposti per trasformare le situazioni in occasioni da gol. In 3-4 frangenti avremmo potuto far male al Genoa: nell’ultimo passaggio e nella concretezza dovremo avere maggiore qualità e determinati. Dovremo migliorare in questo”.

SALVEZZA. “Accontentarci non mi piace mai. Ribadisco che non si preparano le partite per i pareggi o per fare calcoli: spesso se non si vince non si può progredire. Ci tengo a dire che in questo momento essere molto attenti alle situazioni negative e dobbiamo esserne consapevoli. Non possiamo accontentarci”.

HELLAS VERONA. “Sta attraversando un periodo non bello per i risultati, ma le ultime prestazioni sono state comunque buone. Mandano tanti uomini in zona gol e ha esterni forti. Giocheremo con una squadra che ha furore e intensità e dovremo essere bravi a controbattere. Per noi non esistono partite semplici e abbiamo un mini-torneo di cinque partite con un piccolo vantaggio. Dovremo mantenerlo”.

SQUADRA. “Sapevano dall’inizio che sarebbe stato un campionato di sofferenza e sacrificio. I momenti negativi ci sono e ora non deve subentrare paura o ansia. Dovremo tenere la testa libera ed entrare in campo per far andare le gambe senza avere pressione. Servirà la testa sgombra non pensando al risultato. Nzola? È importante per noi, è stato fuori per tanto tempo per un infortunio e abbiamo bisogno della sua qualità. Si sta sacrificando e aiuta e mi dispiace che non riesca a fare quello che sa fare”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da L'angolo dell'avversario