Resta in contatto

Calciomercato

IND. CH – Nikola Kalinic, la “pazzia” di Setti. Ecco le cifre dell’affare

A pesare non è il costo del cartellino, quanto l’ingaggio dell’attaccante croato

Nikola Kalinic al Verona è stato uno dei colpi che hanno caratterizzato l’intera giornata di calciomercato. Il club scaligero ha voluto regalare a Ivan Juric un giocatore esperto e che ha bisogno di rilanciarsi dopo qualche parentesi “così così”, come per esempio quella dello scorso anno alla Roma.

CARTELLINO REGALATO. Il presidente Setti è stato chiaro: «È costato molto, ma abbiamo fatto una pazzia perché crediamo possa diventare un giocatore veramente importante». Secondo quanto appreso dalla redazione di CalcioHellas, Kalinic non è tuttavia costato niente per quanto riguarda il cartellino: l’Atletico Madrid lo ha, di fatto, regalato. L’ingaggio dell’attaccante, però, è assolutamente di primo piano.

INGAGGIO SPALMATO… In Spagna guadagnava tre milioni di euro a stagione, cifra completamente fuori portata per le casse gialloblù. Ecco quindi l’accordo: biennale al Verona per Kalinic, che quei soldi li prenderà in due anni anziché in una stagione soltanto. Tre milioni di euro spalmati sul biennio e si è così trovata la chiave giusta.

E “AIUTO” DELL’ATLETICO. Ma c’è di più. Per quanto riguarda il primo anno, l’Atletico Madrid coprirà infatti di tasca propria una buona parte dello stipendio di Kalinic, con il Verona che pagherà la restante porzione di stipendio. Il prossimo anno, invece, tutto lo stipendio sarà sulle spalle dell’Hellas. Da qui, probabilmente, la “pazzia” alla quale si è riferito il Presidente.

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Calciomercato