Resta in contatto

News

Corriere di Verona: D’Amico rinnova. Premiati i risultati e l’intesa con Juric

Triennale per il direttore sportivo dell’Hellas Verona che può così raccogliere i frutti del suo lavoro nell’ultimo anno

L’Hellas e Tony D’Amico avanti insieme. La certezza che il ds sarebbe rimasto al Verona non era in dubbio. Ma adesso non solo arriva la conferma ufficiale della sua permanenza a capo dell’area sportiva gialloblù, ma anche la firma su un contratto a lunga scadenza. Lo riporta il Corriere di Verona.

D’Amico, infatti, ha chiuso con l’Hellas un accordo della durata di tre anni, con il termine fissato al 30 giugno 2023. Riconoscimento, questo, al lavoro svolto da quando, nel 2019, fu scelto, invero a sorpresa, come direttore sportivo da Maurizio Setti. I nomi che andavano per la maggiore erano altri. Ma il presidente del Verona decise di puntare su D’Amico, che all’Hellas c’era dal 2016, a capo dello scouting. Una promozione sofferta quanto esaltante in serie A, una salvezza conquistata da rivelazione del campionato, la scoperta di giocatori come Sofyan Amrabat e Amir Rrahmani e la capacità di convincere Ivan Juric che Marash Kumbulla meritava di essere tenuto e messo alla prova: queste le più note «medaglie» per D’Amico, che hanno fruttato al Verona ricche plusvalenze, con le cessioni di Amrabat e Rrahmani, in attesa di piazzare, in uscita, il colpo Kumbulla.

La simbiosi che si è creata con Juric, il rapporto dialettico e schietto con Setti sono il valore aggiunto per un D’Amico che, con lo stesso Juric, è stato messo dalla proprietà del club al centro del progetto tecnico per il futuro dell’Hellas. Per D’Amico, ora, è già iniziata la nuova missione, costruire il Verona che verrà. Sono giorni di contatti e trattative per il ds gialloblù. Piano principale, per adesso, confermare il «blocco» dell’ultima stagione, con i tanti prestiti da riscattare, da Gunter a Verre, da Salcedo a Dimarco. Un’altra sfida per l’Hellas e il suo ds, che macina chilometri e, tra una sigaretta e l’altra, studia il Verona di domani.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

D’Amico fa più comodo a setti che a juric. A scovato giocatori sconosciuti e li ha valorizzati al massimo per la gioia di setti….

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News