Resta in contatto

News

Pessina, Günter, Veloso e Badu: preziosissimi, la gestione fisica di Juric è fondamentale

Il Corriere di Verona in edicola stamani fa il punto della situazione per quanto riguarda i calciatori non al top della condizione fisica

Sabato Juric aveva dovuto rinunciare a Matteo Pessina per un affaticamento muscolare. Martedì, il classe ’97 è rientrato nella lista dei convocati, ma Juric ha preferito non rischiarlo dall’inizio e l’ha inserito nell’ultimo tratto dell’incontro. Scelte che vanno lette anche in virtù degli impegni che chiameranno le squadre a scendere in campo per tante partite in poche settimane, scrive stamani Il Corriere di Verona.

Pessina, prima del lockdowon, è stato una presenza fissa dell’Hellas, uno degli uomini dal maggior rendimento. Lo stesso discorso va ricalcato per quel che concerne Koray Günter. Il tedesco non ha potuto raccogliere neppure un minuto d’impiego, per adesso, e con Cagliari e Napoli è restato in panchina. Con lui a pilotare la difesa, da perno centrale, con Amir Rrahmani sul lato destro e Marash Kumbulla su quello sinistro della linea a tre di Juric, il Verona ha costruito un bunker inattaccabile.

Buoni segnali, invece, sono arrivati da Miguel Veloso, pure lui un «titolarissimo» per cui è stato necessario procedere con cautela. Fuori all’inizio con il Cagliari, Veloso è entrato nel secondo tempo per tamponare l’inferiorità numerica causata dall’espulsione di Borini e, con l’esperienza e la dolcezza del suo piede sinistro ha ripreso in mano la geometria dell’Hellas. Meglio ha fatto, dopo, con il Napoli, partita in cui è stato schierato dal via.

Il Professore portoghese c’è, dunque, e c’è anche Emmanuel Badu che, però, deve trovare una continuità atletica che per adesso non può avere. Nel 2-1 al Cagliari è stato eccezionale, restando in campo (e bene) per tutti i 90’ della partita, cosa che non faceva da più di due anni, tra infortuni gravi e la microembolia polmonare che l’ha colpito ad agosto scorso. Con il Napoli ha dovuto recuperare il molto che ha speso sul piano fisico: con il Sassuolo, ricaricate le batterie, potrà esserci. Out è sempre Pawel Dawidowicz, per un problema a un pettorale, come pure Valentin Eysseric, per uno stiramento.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News