Resta in contatto

News

Juric: “C’è rammarico, ma dobbiamo mantenere la calma e continuare a essere tosti”

Le dichiarazioni dell’allenatore croato dalla sala stampa del Bentegodi dopo la sconfitta casalinga contro gli azzurri

Ivan Juric, allenatore dell’Hellas Verona, ha parlato in conferenza stampa al termine della gara persa contro il Napoli:

CLASSIFICA.Gli equilibri sono sottili, bisogna mantenere la calma. Ma non mi precludo niente. Sono dispiaciuto stasera, meritavamo di più. Siamo stati leggeri sui piazzati, ma abbiamo creato. Oggi il risultato ci penalizza, ma voglio soltanto pensare di partita in partita”.

TRATTENERE I TALENTI.Abbiamo preso ragazzi che non voleva nessuno: Amrabat in prestito, Rrahmani per due milioni, Kumbulla giocava in Primavera. Sono cresciuti e sono diventati ottimi giocatori. I primi due li ho persi, il terzo è sul mercato, dipende dalla società”.

PROSSIME GARE. “Dobbiamo fare una partita seria, mantenendo questo livello di gioco. È importante recuperare gli infortunati e continuare così”.

NAPOLI. “Loro costruiscono bene dal basso, lo sappiamo, ma non hanno mai tirato in porta, non hanno mai creato azioni pericolose. La partita è stata fatta bene, sapevamo di non doverci abbassare. Abbiamo fatto una grande partita contro una squadra con grandi giocatori e una grande mentalità”.

BORINI.L’espulsione era ingiusta. Da quando è arrivato ha dato tanto, sa fare le cose giuste, è normale che sia mancato. Io però temo che si sia fatto male, e quindi di averlo perso per più tempo”.

OCCASIONE SPRECATA DA VERRE.Prima ho chiesto se fosse fuorigioco. Era un’occasione incredibile, provata in allenamento. È stato sfortunato. Oggi ci è girata male, abbiamo fatto tante cose buone, ma il risultato ci penalizza”.

COSA È MANCATO IN AVANTI.A volte viene difficile rispondere. So quello che la squadra mi sta dando, ma bisogna essere consapevoli che quando giochi contro calciatori così non è facile saltarli. Per i miei attaccanti non è stato facile. Un gol l’abbiamo fatto, poi è stato annullato, e abbiamo creato altre occasioni. Rimane un po’ di rammarico”.

OBIETTIVI. “Adesso c’è il Sassuolo. La scorsa estate cercavamo gli esuberi del Sassuolo. Quella era la dimensione. Poi i ragazzi sono cresciuti. Il Sassuolo è una squadra fortissima, ha quattro giocatori davanti impressionanti. Non possiamo abbassare il livello, dobbiamo essere tosti”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News