Resta in contatto

News

CONI-Lega, duro botta e risposta tra Malagò e Serie A

Lo “scontro” parte da alcune dichiarazioni rilasciate da Malagò sul Corriere dello Sport

CONI-Lega, ora è scontro aperto: tutto nasce da un’intervista rilasciata da Giovanni Malagò al Corriere dello Sport (pubblicata sull’edizione di ieri), durante la quale il presidente del Comitato Olimpico ha sostanzialmente accusato Dal Pino & co. di essere inconcludenti, affermando che fosse stato per lui avrebbe “chiuso dentro una stanza la Federcalcio, la Lega di A, l’Assocalciatori, gli allenatori, le televisori e gli organismi internazionali, FIFA e UEFA” non facendoli uscire “finché non avessero prodotto un documento condiviso”.

Tutto ciò, unito ad altre “accuse” (“si naviga a vista”, “manca un piano preciso, chiaro, praticabile e convincente”), non è ovviamente andato giù in via Rosellini, da cui è arrivato un duro comunicato (lo trovate in formato integrale QUI) attraverso il quale la Serie A non ha solo reso noto di essere in costante contatto con tutte le parti in causa, ma ha anche invitato tutti (e, si intende, Malagò in particolare) a “lavorare con senso di responsabilità, in modo costruttivo e propositivo per il bene comune, senza creare […] conflittualità che danneggino qualsiasi progettualità“.

Come riportato dallo stesso Corriere, ieri mattina ci sarebbe poi anche stata un’accesa telefonata tra Gravina e lo stesso Malagò, con il presidente della Lega che avrebbe incalzato e provocato l’omologo del CONI su alcune tematiche “calde” (le potenziali enormi perdite economiche, gli interessi delle squadre in lotta per obiettivi importanti…).

I rapporti sembrano dunque parecchio tesi: clima peggiore per ripartire tutti insieme, insomma, non poteva esserci…

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News