Calcio Hellas
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Maietta: “A fine anno smetto. Verona? Una storia fantastica”

L’ex difensore gialloblù, in collegamento con RadioVerona, ha parlato di decisioni importanti e rivissuto alcuni momenti della propria avventura scaligera

Il tempo di appendere le scarpette al chiodo è arrivato anche per Domenico Maietta: a dirlo è lo stesso ex difensore gialloblù (attualmente capitano dell’Empoli) in collegamento con RadioVerona.

Di seguito, infatti, le principali dichiarazioni rilasciate da “Mimmo” ai colleghi dell’emittente scaligera.

L’ANNUNCIO. «A fine stagione lascio, è giusto così: vado per i 38 anni, ho vissuto la Serie A e ho sognato a lungo con il Verona. Ora tocca ai giovani, sono loro il futuro. Cosa farò dopo? Mi piacerebbe rimanere nel calcio con un ruolo dirigenziale, ma non escludo nulla».

VERONA. «In questi giorni ho pensato molto e ho rivisto i miei gol contro Torino e Varese. In quel gruppo c’era la giusta dose di follia, ma anche consapevolezza. Abbiamo tutti vissuto un grande sogno, io per primo, e tutto questo mi riempie di orgoglio. Un giorno avrò il privilegio di far vedere ai miei nipotini un Bentegodi pieno e che canta il mio nome. Non ho mai lasciato Verona: sento quasi tutti quelli di quel gruppo, il legame è ancora solidissimo. Merito del tempo: più si invecchia, più ci si rende conto di cosa abbiamo costruito con società, giocatori e Verona città. È una storia fantastica e che porterò sempre con me!».

L’EMERGENZA. «Sono fiero dei medici e degli infermieri: mai come in questo periodo mi sento orgoglioso di essere italiano. Zaccagni? Stia tranquillo, è giovane e forte: si riprenderà presto. L’importante ora è che tutti seguano le indicazioni che ci sono state date».

JURIC. «Conosco bene Juric, siamo amici. È uno che ti entra dentro, soprattutto da allenatore. Oltre ad aver attinto dall’ottimo modello di Gasperini, Ivan ci ha messo del suo: il Verona non potrebbe essere in mani migliori».

LA RIPRESA. «Non so se e quando si riprenderà, ma in caso bisognerà rifare una nuova preparazione: serviranno almeno un paio di settimane. Ora però le priorità sono altre, il calcio viene dopo».

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Squadra fantastica…….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Grazie Mimmo!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Grande Mimmo Madda Maietta

Articoli correlati

dawidowicz allenamento hellas verona
L'Hellas tornerà in campo nella mattinata di domani, come di consueto a porte chiuse...
tijjani noslin hellas verona
L'attaccante regala il pareggio all'Hellas e si prende la vittoria di "tappa"...
Con il fischietto di Torre Annunziata ci saranno Di Iorio e Perrotti, in sala video...

Dal Network

CR7 ha vinto contro la società bianconera, dovrà essere risarcito della metà della somma ancora...
Tantissimi i biglietti venduti in vista della sfida tra il Verona e la formazione ligure...

Altre notizie

Calcio Hellas