Calcio Hellas
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Women, Zanoletti: “All’Hellas ho trovato disponibilità e capacità. Alle giovani dico…”

Le dichiarazioni del difensore gialloblù classe 1990 che racconta la sua esperienza al Verona e quella precedente al Brescia

Stefania Zanoletti, difensore dell’Hellas Verona Women, ha parlato a Gianlucadimarzio.com:

La salute prima di tutto! Anche se, certamente, “allenarsi in casa non è una cosa facile: i club si stanno organizzando per fornire alle atlete dei programmi da poter svolgere con ciò che si ha in casa: ci si allena con semplici attrezzi o con esercizi a corpo libero. Stiamo facendo il possibile per mantenere una condizione atletica buona, sperando di riprendere il prima possibile. Sempre ricordando che la salute viene al primo posto”.

ALGARVE CUP.Far tornare le azzurre in Italia è stata una decisione corretta, seppur presa a malincuore: sarebbe stata una grandissima occasione per la Nazionale disputare una finale in un torneo così prestigioso, ma ci saranno altre occasioni. E’ stato giusto permettere alle convocate di passare questo momento così difficile con i propri cari. In periodi come questo è importante concentrarci sulla prevenzione, evitando ogni attività che possa danneggiare la nostra salute”.

MOVIMENTO FEMMINILE. “Nel 2015 la premiazione di Coppa Italia avveniva ‘con medaglie e trofeo poggiate su un tavolino del bar’. a premiare noi del Brescia c’erano le ragazze del Tavagnacco. Ora il movimento è in crescita: la strada è ancora lunga e lotteremo per conquistare i diritti che ci meritiamo”.

IL SUO RAPPORTO CON IL CALCIO. “Secondo me il calcio è lo spogliatoio; dalle feste post-vittoria, alle trasferte in pullman: tutti momenti bellissimi, che ricordo con molto piacere. Nessuno nella mia famiglia amava particolarmente il calcio, ma a me piaceva eccome. Ricordo che, arrivata per la prima volta al campo, mia madre mi disse: ‘Oggi prova. Dopo che prenderai qualche calcio vedrai che non vorrai più giocare’. Ed, invece, oggi, a trent’anni, sto ancora giocando a calcio e, nel frattempo, i miei genitori sono diventati i miei primi due tifosi”.

ESPERIENZA AL BRESCIA. “Racchiudere quella lunga partentesi in poche righe è impossibile. Sono stata una delle poche a conquistare sia la promozione in massima serie, sia lo Scudetto. I trofei, le amicizie che ancora oggi porto avanti, le esperienze… ricorderò sempre quei momenti come se fossi stata semplicemente a casa”.

HELLAS.Venendo da un’estate burrascosa, culminata con il fallimento del Valpo, non ho avuto molti dubbi sulla scelta-Hellas. Qui ho trovato un ambiente professionale e accogliente. Sposare il progetto gialloblù mi ha riportato indietro nel tempo, al momento in cui scelsi Brescia: ho sempre optato per squadre ambiziose, con un progetto ben delineato. All’Hellas ho trovato disponibilità e capacità; spero di portare avanti questo percorso anche il prossimo anno.”

PACHERA. “Competenza e disponibilità. Ha fiducia in noi e nei nostri mezzi. Sin dal primo giorno stiamo lavorando per assorbire la sua idea di calcio: vuole che affrontiamo le partite a viso aperto, con la giusta umiltà e nel rispetto dell’avversario”.

FUORI DAL CAMPO. “Insegnante di italiano, storia e geografia con abilitazione per le scuole medie e superiori. Ho dedicato una piccola parentesi lavorativa alla scrittura, seguendo la cronaca sportiva per un quotidiano di Brescia. Credo che nel calcio ci sarò sempre. Non so in che ruolo, né con quali modalità. Ma terrò sempre una finestra aperta per il pallone. Parallelamente, porterò avanti il lavoro di insegnante: è ciò che mi piace fare ed è ciò per cui ho studiato”.

MESSAGGIO ALLE GIOVANI. “Ciò che tengo a sottolineare sempre, parlando con le compagne più giovani, è che hanno la fortuna di vivere in un movimento diverso. Ora sognare la vita da calciatrice al cento per cento è possibile, quando avevo io vent’anni no. I miei mi dicevano: ‘Studia, perché non riuscirai a vivere di solo calcio’… Oggi, la situazione non è completamente ribaltata, però si stanno facendo grandi passi avanti. Il calcio come lavoro è una grande opportunità, che con il tempo si farà sempre più vicina, fino a diventare realtà!”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

giovanili hellas verona women
Tanti k.o. per le baby gialloblù. Vincono solo Under 14 e Under 12...
matteo pachera hellas verona women
Il tecnico dell'Hellas Verona ha parlato a Hellas Channel dopo la vittoria contro il Tavagnacco...
Le ragazze di mister Pachera corsare in Friuli: decidono la rete di Rognoni e la...

Dal Network

Il difensore argentino ha parlato della gara di sabato ai microfoni de La Gazzetta dello...
CR7 dovrà essere risarcito della metà della somma ancora non pervenuta...

Altre notizie

Calcio Hellas