Resta in contatto

News

La risposta dell’agente di Tutino dopo gli insulti social

Lo sfogo dell’entourage dell’attaccante di proprietà del Napoli ai tanti insulti ricevuti nelle scorse ore sui social

Il futuro di Gennaro Tutino sembra sempre più lontano da Verona. L’attaccante classe 1996 ha molti estimatori in Serie B, tra cui Empoli, Salernitana e Cosenza, e oggi non è stato convocato da Ivan Juric per la trasferta di Ferrara per un problema al ginocchio. Nei giorni scorsi il giocatore e il suo entourage sono stati bersagliati sui social da insulti da parte di alcuni sostenitori del Cosenza, causato da una telefonata registrata e trasmessa in tv. L’agente Vincenzo Pisacane ha commentato su Instagram la situazione:

“Mi dispiace leggere tutti questi commenti negativi su di me e su Gennaro Tutino…
Ho conosciuto i veri tifosi del Cosenza e conosco bene il loro amore nei confronti della squadra ed il rispetto che hanno come persone e come tifosi..
I veri tifosi del Cosenza di certo non sono quelli che hanno scritto ingiurie e minacce di morte sotto il video di mia figlia che ha solo 2 anni!!!
Mi dispiace anche per padre fedele che da uomo di fede mi ha tratto in inganno facendomi una telefonata registrata da una televisione a mia insaputa, dove per altro, ho di nuovo fatto capire che l’amore per i colori rosso blu da parte di tutino e la grande stima che nutro io nei confronti della tifoseria e della città.
Non sono io la colpa del mancato arrivo di Gennaro Tutino a Cosenza ne tantomeno è lo stesso Gennaro ma è solo una questione di ambizioni e di fattori che fanno parte del calcio… io credo che tutta la città di Cosenza abbia l’ambizione di vedere la propria squadra un giorno in serie A. E per questo qualcuno gli augura la morte o gli scrive ingiurie? sono dell’idea che sia nel calcio che nella vita l’ambizione è il fuoco della vita…Forza lupi!!!”

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News