Resta in contatto

Rubriche

Atalanta-Verona, le pagelle gialloblù di CH

Una sconfitta che brucia per come è arrivata, ma sostanzialmente causata da errori e ingenuità dei singoli che ovviamente pesano sulle valutazioni finali

Una buona prestazione di squadra, ma anche pesanti errori individuali: potremmo riassumere così la partita giocata al Gewiss Stadium dall’Hellas di Juric, che ancora una volta non vede ripagto lo sforzo profuso.

Con queste premessa, andiamo dunque a vedere le nostre pagelle dell’incontro.

SILVESTRI: 7. Può poco sui gol, ma il duello con Gomez lo vince lui: non gli si può imputare nulla.

RRAHMANI: 6. Soffre Gomez, però compie anche due-tre interventi provvidenziali ed è tra i protagonisti del primo gol gialloblù (è lui a “confondere” gli avversari). Sufficiente.

DAWIDOWICZ: 5. Qualche buona cosa, ma anche un paio di svarioni e un po’ di ingenuità quando riceve la seconda ammonizione. Certo, forse Valeri è un po’ severo nell’occasione, ma era un fallo evitabile.

BOCCHETTI: 5. Nel primo tempo serve un “assist” a Muriel, prende un inutile giallo a centrocampo ed è lento a uscire su Malinovskyi. Era in difficoltà e lasciarlo in campo da ammonito sarebbe stato un rischio: giusto sostituirlo all’intervallo.

FARAONI: 5,5. Astuto quando batte velocemente il fallo laterale che manda in gol Di Carmine, ingenuo quanto commette il fallo che porta Muriel sul dischetto. L’errore è troppo pesante per non influire sul suo voto.

AMRABAT: 6,5. Altra grande prestazione del marocchino. Peccato che, una volta spostato in difesa dopo l’espulsione di Dawidowicz, venga beffato dal (comunque geniale) tocco di Toloi, ma non possiamo fargliene una colpa troppo grande.

VELOSO: 6. Prova ordinata, dirige il centrocampo e prova a creare qualche grattacapo con i suoi soliti piazzati.

LAZOVIC: 6,5. Le sue incursioni permettono al Verona di rendersi pericoloso in contropiede e di guadagnare pure qualche angolo. Suo l’assist per il secondo vantaggio gialloblù.

ZACCAGNI: 6,5. Pungente quando si muove tra le linee, diligente quando c’è da difendersi. Splendido il lancio che permetterà poi a Lazovic di servire Di Carmine.

PESSINA: 6. Un paio di idee interessanti e un po’ di lavoro sporco gli garantiscono la sufficienza. Paura per il suo ginocchio, ma l’allarme sembra già essere rientrato.

DI CARMINE: 7. Doppietta (la prima in Serie A) da attaccante di razza, opportunista e al posto giusto nel momento giusto. Peccato siano due gol alla fine inutili, però stare dietro alla lavagna gli ha fatto bene.

EMPEREUR: 5,5. Non commette grandi errori, ma sembra trasmettere meno fiducia rispetto alle ultime uscite.

VERRE: s.v. Entra per dare un po’ di freschezza alla manovra, causa espulsione di Dawidowicz si ritrova quasi subito a fare il falso nueve in una formazione che pensa solo a difendersi. Sostanzialmente gioca un quarto d’ora, ma a dire il vero non sappiamo nemmeno se abbia toccato un pallone…

ADJAPONG: s.v. 

JURIC: 6. Il suo Verona continua a macinare gioco e prestazioni, ma purtroppo non raccoglie punti. L’impressione è che qualcosa si potesse cambiare prima per dare un po’ più di freschezza alla sua squadra e tenere su qualche pallone in più (Stepinski?), ma sostanzialmente viene ancora una volta tradito da errori dei singoli su cui non può avere colpa.

2 Commenti

2
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Odorizzi
Ospite
Odorizzi

Quali sono i giocatori di serie B? Non siamo forse a metà classifica?

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Juric di piu’ non puo’….abbiamo purtroppo una rosa in cui ci sono almeno 6 -7 elementi da serie b…./=\

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche