Resta in contatto

Approfondimenti

Ex, “quasi ex” e “chi sa come si fa”: quanti incroci con il Palermo!

Pazzini in carriera ha già segnato quattro volte ai rosanero, Dawidowicz e soprattutto Di Gaudio vorranno invece farsi rimpiangere

Ci sarà anche una “sfida nella sfida” per alcuni dei gialloblù questa sera impegnati sul campo del Barbera: parliamo in particolare di Giampaolo Pazzini, Pawel Dawidowicz e Totò Di Gaudio, tutti giocatori la cui storia è in qualche modo legata alla formazione siciliana.

L’EX. Arrivato quest’estate dal Benfica dopo 29 presenze in maglia rosanero, per Dawidowicz quella di stasera è la classica partita “da ex”, un tipo di gara che solitamente spinge i giocatori a tirare fuori il meglio di sé stessi. E se magari si fosse tenuto il primo gol stagionale proprio per una serata come questa?

PAZZO GIUSTIZIERE. Il Palermo non ha un gran ricordo di Giampaolo Pazzini, uno che nella sua carriera ha già castigato per quattro volte i rosanero (due con la Sampdoria e altrettante con l’Inter). Tutte le marcature del Pazzo sono tuttavia arrivate in Serie A, quindi quella di stasera potrebbe essere l’occasione buona per sbloccarsi anche in cadetteria e regalare un altro dispiacere ai tifosi siciliani.

UN PIATTO CHE VA SERVITO FREDDO. Tra i gialloblù quello più stimolato sarà però sicuramente Totò Di Gaudio: come infatti dichiarato da egli stesso circa un mese fa, giocare contro la squadra da cui venne scartato quando aveva 17 anni è motivo di grande stimolo per lui, che pianse a dirotto quando i dirigenti siciliani gli dissero che non sarebbe mai diventato qualcuno nell’ambiente calcistico. Nonostante in passato abbia già affrontato i rosanero, l’esterno palermitano non è mai riuscito a segnarvi contro: vedi mai che stasera…

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti