Resta in contatto

News

Verona-Brescia, le pagelle gialloblù di CH

L’Hellas strappa un pareggio contro la capolista al termine di un match combattuto e ben giocato, ma non mancano le note dolenti

È uno dei migliori Verona visti in questa stagione quello che esce dal match del Bentegodi con un punto contro la capolista Brescia.

Generalmente positiva la prova dei gialloblù, ma non mancano le note dolenti: di seguito, dunque, le nostre pagelle.

SILVESTRI: 6,5. Le solite grandi parate, soprattutto nel primo tempo, dove tuttavia non può nulla sul perfetto terzo tempo di Torregrossa e sul missile (deviato) di Martella. Miracoloso a pochi secondi dall’intervallo, quando evita l’1-3 delle Rondinelle.

BIANCHETTI: 5,5. È lui a perdersi Torregrossa in occasione del pareggio bresciano. In generale comunque da un paio di match a questa parte sembra meno lucido: che abbia bisogno di riposo?

DAWIDOWICZ: 6,5. Di testa o di piede sbroglia alcune situazioni difficili per l’Hellas, e lo fa spazzando senza tanti complimenti. Prestazione pienamente sufficiente per il centrale polacco.

EMPEREUR: 6. Un po’ “morbidino” quando va giù sul blocco avversario in occasione del pareggio bresciano. Per il resto però si rivela un cliente ostico per gli attaccanti del Brescia.

BALKOVEC: 6,5. Probabilmente la sua miglior prestazione da quando è in gialloblù: propositivo in fase offensiva con i suoi cross taglienti, decisivo dietro quando si immola su Bisoli e anticipa Torregrossa. Peccato per il fallo ingenuo dal quale scaturisce il gol su punizione di Martella.

FARAONI: 7. Suoi i due gol che regalano il pareggio al Verona. Il secondo, poi, è una perla balistica da attaccante consumato. Decisamente più a suo agio sull’esterno, quando può far valere la corsa.

GUSTAFSON: 6. Primo tempo abulico, mentre nel secondo con un paio di imbucate delle sue manda in porta prima Lee e poi Di Carmine, i quali tuttavia non sfruttano al meglio le due splendide idee dello svedese. Il voto è sostanzialmente la media delle valutazioni dei due tempi.

ZACCAGNI: 7,5. Quando si accende lui, si accende l’Hellas: non è un caso che in entrambe le reti gialloblù ci sia il suo zampino. Appena tornerà ad avere i 90 minuti nelle gambe…

LEE: 6,5. Le sue fiammate fanno ammattire la retroguardia delle Rondinelle. Gli manca però il guizzo finale, sia che si tratti dell’ultimo passaggio che della conclusione in porta.

PAZZINI: 5,5. Pochi palloni giocabili e tanto lavoro sporco, ma non basta per guadagnarsi la sufficienza.

DI GAUDIO: 5. Si divora due palle-gol piuttosto clamorose e non sembra mai in grado di rendersi pericoloso. Altra prestazione opaca per il numero 23 gialloblù.

DI CARMINE: 6. Entra per dare peso all’attacco gialloblù e qualcosa di buono fa vedere. Che peccato non aver sfruttato quello splendido filtrante di Gustafson…

DANZI: 6. Entra per dare freschezza al centrocampo. Fa il suo.

LARIBI: s.v.

GROSSO. 6,5. Il suo Verona questa sera gioca bene e offre anche spunti interessanti. Se i suoi si divorano gol fatti non è certo colpa del tecnico…

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News