Resta in contatto

News

Grosso e il futuro attaccato a un filo: un copione già visto…

Senza i tre punti a La Spezia le strade del tecnico e del club gialloblù si separeranno. E Serse Cosmi è pronto al subentro

Fabio Grosso resta, Serse Cosmi aspetta sull’uscio“. Racconta così l’epilogo della giornata di ieri l’edizione odierna de Gazzetta dello Sport.

Il futuro dell’ex campione del mondo è indissolubilmente legato all’esito della sfida di domenica sera contro lo Spezia. Lo conferma lo stesso comunicato diramato ieri dalla società gialloblù: “L’Hellas Verona FC, nell’informare che la squadra anticiperà a giovedì il ritiro pre partita, comunica di aver confermato Fabio Grosso e il suo staff alla guida della prima squadra in vista della decisiva gara contro lo Spezia“.

Grosso ha quindi un solo risultato, a disposizione per potersi garantire la permanenza a Verona. In caso di pareggio o sconfitta è pronto a subentrare Serse Cosmi, che ha già l’intesa con il Verona, ed era pronto ad assumere l’incarico già nella giornata di ieri.

UN COPIONE GIÀ VISTO. È chiaro che quindi, in seguito al comunicato, la posizione di Grosso sia abbastanza delegittimata. Il tecnico non ha certo l’appoggio dei tifosi, e anche quello della società ha di fatto i giorni contati. È un copione però che a Verona si è ripetuto negli ultimi anni. Lo stesso Setti non ha mai fatto mistero di rimproverarsi di non aver esonerato prima Andrea Mandorlini, nel 2015, mentre un anno fa — in Serie A — è andato avanti fino alla fine con Fabio Pecchia. E sabato in conferenza alla vigilia del Crotone aveva detto: “Non ripeterò gli errori del passato“.

CRISI. Che il Verona sia una squadra in crisi lo dicono chiaramente classifica e risultati, sopratutto quelli arrivati dall’inizio del 2019. Ma a minare ulteriormente la posizione di Grosso c’è anche il rendimento indecifrabilmente in calo di molti giocatori, che stanno performando molto al di sotto delle proprie potenzialità, come Henderson, Laribi, Colombatto, Dawidowicz e Balkovec, tra gli altri.

Adesso sperare nella promozione diretta diventa sempre più difficile, e anche per i playoff serve una decisa inversione di marcia. La speranza è che questa arrivi prima che sia troppo tardi…

 

47 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
47 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News