Resta in contatto

News

Scempio di Cosenza: si va verso lo 0-3 a tavolino

La società calabrese rischia anche un punto di penalizzazione e una multa piuttosto salata

A Cosenza hanno vinto i tifosi, mentre hanno perso tutti gli altri.

VINCITORI… Hanno vinto gli irriducibili 88 supporters gialloblù che viaggiando di notte o prendendo un aereo alle prime luci dell’alba volevano entrare nella curva ospiti del Marulla. Niente da fare per loro e per i diecimila tifosi di casa sparpagliati fra il Viale Magna Grecia e Via degli Stadi, ancora stoicamente in fila alle 18.30 mentre le squadre e l’arbitro uscivano dal campo per tornarsene a casa.

… E SCONFITTI. A perdere è ovviamente la Serie B, che dopo il sopralluogo del dottor Castelli, l’agronomo della Lega che ha seguito la rizollatura del campo (forse non troppo bene, visto il risultato…), aveva addirittura dato il proprio placet per lo svolgimento della partita. Ma a uscire con le ossa rotte dall’allucinante giornata del San Vito-Marulla sarà probabilmente anche la squadra di casa, che con con ogni probabilità sarà punita con sconfitta a tavolino, penalizzazione e multa.

UN DISASTRO ANNUNCIATO. Il Verona aveva presentato riserva scritta in Lega e in FIGC, come confermato da Setti al termine dell’interminabile pomeriggio in terra calabra: «Noi eravamo disposti giocare in campo neutro oppure a rimandare la gara. Sapevamo in che condizioni poteva essere il campo. Non ci hanno ascoltato». Troppa la voglia di incasso, di far festa e di mettersi delle medaglie al petto (Comune di Cosenza) per non far pressioni sulla Lega di Serie B e insistere affinché il match si giocasse.

IL REGOLAMENTO PARLA CHIARO. «La società ritenuta responsabile, anche oggettivamente, di fatti o situazioni che abbiano influito sul regolare svolgimento di una gara o che ne abbiano impedito la regolare effettuazione, è punita con la perdita della gara stessa con il punteggio di 0‐3 […] o con il punteggio eventualmente conseguito sul campo dalla squadra avversaria, se a questa più favorevole».
Recita così l’articolo 17 del Codice di Giustizia Sportiva della FIGC, che non lascia perciò molto spazio all’immaginazione. Martedì, letto il referto dell’arbitro Piscopo di Imperia, il giudice sportivo assegnerà quindi all’Hellas i tre punti a tavolino, mentre al Cosenza andrà male: probabile penalizzazione (-1) e multa salatissima.

Insomma, dopo fallimenti, processi, ricorsi (ancora in atto…) e decisioni contestate, continuano i problemi della Serie B 2018/2019 che, viste le premesse, si preannuncia a dir poco surreale…

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News