Resta in contatto

News

Galderisi: “A Benevento stagione importante per me. Verona basta calcoli giocatela contro tutti, tifosi state uniti!”

Giuseppe Galderisi è un punto fermo nella storia calcistica del Verona, visto che era uno degli attaccanti che vinse lo storico scudetto nella stagione ’84-’85 con la maglia gialloblù in coppia con un certo Elkjaer. Dopo aver appeso le scarpette al chiodo, Nanu, come viene soprannominato dai tempi con la Juventus ha preso la decisione di sedersi in panchina e continuare a vivere il calcio da un’altra posizione. Da allenatore di squadre ne ha passate tante, ed una di queste è proprio il prossimo avversario in campionato del Verona: il Benevento.Fu una stagione importante” ricorda Galderisi, “subentrai ad Agatino Cuttone sul finire del 2010 e portai la squadra a giocarsi i play-off promozione per la serie B, poi persi in finale con la Juve Stabia. Bel pubblico bei giocatori, poi non mi fermai ma la gente mi vuole ancora bene. Si ricorda di me questo fa piacere“.

Era la stagione 2010-2011, ne sono passati di anni da allora… Non tanti quanti lo scudetto di Bagnoli, certo, ma abbastanza. “Verona è nel cuore ma a Benevento sarà dura. De Zerbi fa giocare molto bene la squadra e a momenti se non proprio il colpaccio escono da San Siro contro l’Inter con un pari. È chiaro per loro è une delle ultime chance. Non vedo una partita da tripla. Per me o vince il Benevento o, come mi auguro, l’Hellas. È una tappa fondamentale. Spetta a Pecchia ed ai suoi ragazzi il compito di studiare l’avversario di turno ma loro devono giocare ogni gara alla morte. Che sia a Benevento, a Torino con la Juve o in casa con la Spal, i gialloblù non devono fare calcoli e ottenere il massimo da ogni gara da qui alla fine del campionato“.

L’ex attaccante vede una squadra più compatta e solida rispetto ad inizio campionato, anche grazie a quel muro solido di nome Vukovic che svetta in difesa, ma durante l’intervista a L’Arena ci tiene a mandare un messaggio anche ai tifosi: “Giusto farsi sentire per l’annata certo non esaltante, però adesso è il momento di stare uniti. I gialloblù con la vittoria sul Torino sono tornati in corsa perchè la Spal è andata a vincere a Crotone. Si deve cercare di far risultato a Benevento anche se non sarà facile, però se non dovessero arrivare i tre punti, mi raccomando, ancora più compatti di prima. So cosa vuole dire“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News