Resta in contatto

Rubriche

Lazio-Verona, le pagelle di CalcioHellas

Queste le valutazioni della redazione di CalcioHellas per la partita di questa sera tra la Lazio di Simone Inzaghi e il Verona di Fabio Pecchia. La gara è terminata con la vittoria dei biancocelesti per 2 a 0 grazie alla doppietta segnata da Ciro Immobile.

 

Nicolas 6: prima frazione sulla falsariga della gara di domenica scorsa a Genova. Grande attenzione e buoni interventi. La traversa lo salva sulla conclusione a botta sicura di Luis Alberto. Nella ripresa Immobile sale in cattedra e lui non può farci davvero nulla.

Caracciolo 5,5: parte come centrale, ma dopo 15′ di difficoltà viene dirottato a fare il terzino e lo fa molto bene per almeno 55′. Cala nel finale, ma è uno degli ultimi a mollare.

Vukovic 5,5: gioca con grande sicurezza sui disimpegni, a volte pure troppa perdendo qualche pallone sanguinoso al limite dell’area. Rimane comunque uno dei migliori nonostante la sconfitta.

Boldor 5: all’esordio stagionale con i gialloblù. Nella prima frazione se la cava con un paio di buoni recuperi. Nella ripresa patisce il talento di Immobile che lo fulmina sul primo gol.

Romulo 5,5: qualche accelerazione, alcuni buoni recuperi, ma troppa imprecisione nei passaggi e nei cross. Oggi le sue scorribande sulla fasce non fruttano alcunché.

Valoti 5: ci mette grande impegno, ma insieme a Buchel si trova costretto ad una lotta impari con la potente mediana biancoceleste. Recupera qualche buon pallone, ma ne perde altrettanti.

Buchel 5: è quasi sempre costretto a rincorrere gli avversari che gli partono alle spalle. Ci mette tanta volontà, ma senza riuscire mai ad incidere nella gara.

(dal 58′ Calvano 6: entra e la Lazio trova subito la seconda rete che, di fatto, chiude la partita. Buona personalità, è sua la conclusione più pericolosa dell’intera gara dei gialloblù).

Fares 5,5: nel primo tempo si perde Marusic a due passi da Nicolas, ma fortunatamente il montenegrino spreca malamente. Se la cava in altre due occasioni anticipando l’avversario di testa. Nella ripresa affonda insieme a tutta la sua squadra.

Verde 5: si vede molto poco. Qualche fiammata estemporanea, ma non ha mai modo di giocare palla a terra come piacerebbe a lui. Fumoso.

(dal 64′ Aarons 5: entra per dare un po’ di vivacità al reparto ma in 30′ non si vede quasi mai).

Kean 5: lì davanti è da solo a predicare nel deserto. Sbaglia parecchio e molto spesso non si intende con i compagni che lo lanciano continuamente in profondità senza fortuna.

Matos 5: schierato largo a sinistra, nella prima frazione fa quello che può guadagnandosi qualche buon fallo. Sparisce completamente nella ripresa e viene sostituito.

(dal 68′ Petkovic 5,5: entra in campo con un buon piglio nonostante i due gol di svantaggio. Lotta con i difensori biancocelesti senza riuscire ad avere nessuna occasione per impensierire Strakosha).

 

All. Pecchia 5: imposta la partita sulla difesa a oltranza, anche perché i suoi non riescono mai a sviluppare una ripartenza che sia una. Esattamente come domenica scorsa gli va bene solo per un tempo. Negli ultimi mesi purtroppo, le gare del Verona finiscono troppo spesso al primo gol subito.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Serie B

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Solo i primavra e il oescara ci puo salva. Seti forme vuole la B

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Ridiko da 3. Categoria

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche