Calcio Hellas
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Marzo e aprile mesi decisivi: il Verona cerca la sua primavera

Dal Sassuolo all'Udinese, cinque scontri diretti (o quasi) nelle prossime sette partite: l'Hellas ora deve tornare a vincere

Archiviato il k.o. di Bologna, il Verona guarda avanti, conscio che nei prossimi due mesi ci si giocherà tutto o quasi. Sì, perché da qui a fine aprile l’Hellas avrà ben quattro scontri diretti e una partita contro una squadra virtualmente senza ambizioni, tutti match da cui servirà ricavare il massimo per “rinascere” (d’altronde la primavera si avvicina…) dopo un campionato sin qui decisamente difficile.

Si comincia, come tutti ben sappiamo, dalla sfida contro il Sassuolo in programma domenica prossima al Bentegodi: i neroverdi sono ormai da un mese orfani della punta di diamante Berardi e vivono un momento di grande crisi (un solo punto nelle ultime sei partite), quindi l’occasione è ghiotta. Occhio però al cambio sulla panchina neroverde che, in vista della sfida, potrebbe creare più di qualche incognita.

Nelle settimane successive il Verona affronterà poi il Lecce (attualmente a +4 da Dawidowicz e soci), il Cagliari (pari punti con l’Hellas), un Genoa ormai abbastanza tranquillo (+13) e l’Udinese (+3).

In queste gare l’Hellas avrà l’obbligo, se non di vincerle tutte, quantomeno di trovare qualche successo in più rispetto a quelli ottenuti finora (appena quattro). Sia chiaro, i pareggi aiutano a smuovere la classifica, ma in vista del rush finale serve un filotto di vittorie che permetta di dare un’accelerata importante e, in tal senso, il calendario offre una chance da sfruttare appieno: verosimilmente, racimolare un cospicuo bottino contro queste cinque squadre consentirebbe infatti al Verona di issarsi al di fuori della “zona rossa” e di essere artefice del proprio destino, senza dover aspettare i risultati dagli altri campi.

Se poi contro Milan e Atalanta (le altre due squadre sulla strada dell’Hellas nelle prossime sette gare) dovesse arrivare qualche punto inaspettato, beh, non saremo certo noi a lamentarci…

Subscribe
Notificami
guest

12 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

CI VUOLE UN MISTER CON LE PALLE ATRO CHE PIANGISTEI

Matteo
Matteo
1 mese fa

Obbiettivo in questo filotto13 punti in 7 partite.

Michele
Michele
1 mese fa

Sputare sangue e polmoni a mantice,l’ho già scritto altre volte,non c’è altro da fare,ma proprio nient’altro
🔵🟡⚔️💛💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Speriamo in una bella primavera. Considerando che autunno e inverno è stato pessimo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Madai

Silvio
Silvio
1 mese fa

Serve un salto tecnico tattico non indifferente. La partita con il Bologna ha mostrato palesi limiti tecnici tattici. Servono grinta e Cuore e speriamo come l’ anno scorso di realizzare un altro miracolo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

8nare squadra da paldoca all societa pezo proprietario sorcio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sarà cmq durissima visto l andazzo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

L’anno scorso ci credevo….. Quest’anno molto meno.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Non solo per il verona

Fabrizio
Fabrizio
1 mese fa

Sarà una impresa pressoché impossibile, ma la speranza è l’ultima a morire….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

💛💙🦁

Articoli correlati

San Lorenzo Montipò da Novara salva l'Hellas, benissimo anche Noslin...
Diteci la vostra sul match dei gialloblù al Gewiss Stadium!...
Sacchi porta bene a entrambe le squadre, ma ha già diretto un match perso dall'Hellas...

Dal Network

Tantissimi i biglietti venduti in vista della sfida tra il Verona e la formazione ligure...
Il centrocampista del Genoa non sarà in campo nel match contro il Verona...

Altre notizie

Calcio Hellas