Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

CdS: “Cosso, che pasticcio sul rosso a Magnani!”

L’arbitro e il VAR Abbattista protagonisti di una decisione che lascia più di qualche dubbio

La moviola dei colleghi del Corriere dello Sport conferma: il rosso sventolato ieri pomeriggio in faccia a Giangiacomo Magnani è quantomeno discutibile.

Se infatti già in un primo momento era parso che il pallone in questione, dopo essere stato toccato da Dany Mota (il giocatore “affossato” dal difensore gialloblù), fosse comodamente diretto tra le braccia di Montipò, ora arriva anche l’analisi “tecnica” dei colleghi del quotidiano che sembra confermare la nostra tesi.

«Non bene Cosso – si legge infatti sull’edizione odierna del giornale – alla terza in Serie A stagionale: l’episodio Magnani-Mota Carvalho si porta appresso tanti dubbi e, da qualsiasi punto la vogliate guardare, ci sono almeno due colpevoli.

Lancio lungo per Mota Carvalho, Magnani lo butta giù dopo che il giocatore del Monza s’è allungato il pallone. Cosso, affatto sicuro, ci pensa un po’ poi fa giallo, ma ovviamente deve aspettare l’ok del VAR. A Lissone, Abbattista lo richiama all’on field review, non proprio chiarissima: è vero che per direzione, numero di difendenti e (più o meno) distanza ci sono tutti i crismi per il DOGSO (Deny an Obvious Goal Scoring Opportunity, letteralmente “negare un’evidente opportunità di segnare una rete”, ndr), ma manca che il possesso del pallone sia immediato (il pallone lo tocca Magnani) e sia futuribile (chiara possibilità di entrarne in possesso) visto che al momento del contatto il pallone è in aria e avanti qualche metro e quando ricade al suolo è a metà strada col portiere.

[…] Ai posteri l’ardua sentenza…. Ma quell’OFR non è chiarissima».

Il risultato? Un “5in pagella sia a Cosso che ad Abbattista. Per l’Hellas, comunque, si tratta di una magra consolazione…

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News