Resta in contatto

News

Veloso: “Con Cioffi è scattato subito il feeling. Voglio giocare il più possibile”

Le dichiarazioni del capitano gialloblù in conferenza stampa

Il centrocampista e capitano dell’Hellas Verona, Miguel Veloso, ha parlato in conferenza stampa nel secondo giorno di ritiro a Primiero.

Ecco dunque le sue principali dichiarazioni:

“Il primo obiettivo di noi tutti è e resta la salvezza. La mia sfida a livello personale invece è quella di giocare il più possibile, a differenza degli ultimi anni dove alcuni infortuni non mi hanno permesso di dare il contributo che volevo. La prima di campionato contro il Napoli sarò squalificato, ma le altre 37 le voglio giocare tutte per aiutare i miei compagni. Da quando sono arrivato siamo riusciti a crescere e sono felice di aver potuto dare una mano”.

NUOVO CICLO. “Ringrazio tanto D’Amico per questi tre anni, ci ha dato tantissimo, sia sul campo che come crescita della società, una persona che è stata molto importante per tutti noi. Come lo è stato anche mister Tudor l’anno scorso. La società ha scelto altre persone e con Cioffi il feeling è scattato da subito. Spetta infatti a noi vecchietti aiutare tutti ad inserirsi in questa bella realtà qual è Verona”. 

PROSSIMA STAGIONE. “Sarà un campionato atipico. Sta a noi prepararci bene. Non abbiamo tempo da perdere e capire bene quel che vuole il mister. Il nostro obiettivo è la salvezza”.

INTENSITÀ E INTELLIGENZA. “Chiede intensità ed intelligenza? Condivido. Il primo aspetto è nel dna di questa squadra e non lo dobbiamo perdere. Due aspetti abbinati sono davvero molto importanti. Spetta a noi poi capire nel più breve tempo possibile cosa ci chiede e vuole l’allenatore”. 

CIOFFI. “Cioffi è un allenatore molto esigente. C’è voglia, tutti insieme, di condividere. Il mister qui all’Hellas si è trovato una spogliatoio unito, composto da ragazzi disponibili, che hanno tanta voglia di crescere ed apprendere la sua metodologia di lavoro e gioco. Mi ha dato una buona impressione Cioffi: è una persona che ti parla in maniera diretta. Un aspetto che resta però fondamentale è il gruppo, il successo di ogni squadra passa da qui.

GIOVANI.La cosa però che mi fa davvero piacere è che i ragazzi arrivati dalla Primavera sono davvero bravi, non solo come giocatori ma anche sotto più punti di vista. Ascoltano, hanno tanta voglia di imparare: sono pronti. A livello di potenziale, Coppola che è da più tempo con noi ha già dimostrato il suo valore”.

TIFOSI. “Sono un valore enorme: dispiace che le ultime stagioni le abbiamo fatte senza di loro ed è bellissimo sapere che ci seguono sempre. Tutti i sacrifici sono per un obiettivo unico: per la società, per noi stessi e per loro” .

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News