Resta in contatto

News

Qui Torino, Juric: “Un piacere tornare a Verona. D’Amico? nessuno come lui”

Il tecnico granata, durante la conferenza stampa, non ha potuto esimersi dal parlare del proprio passato all’Hellas

Quella di domani sarà prima gara da ex al Bentegodi per Ivan Juric, il quale durante la conferenza stampa odierna ha ovviamente presentato il match tra il suo Torino e l’Hellas, spendendo inoltre più di qualche parola sul proprio passato scaligero.

Di seguito, dunque, le principali dichiarazioni del tecnico granata.

GRANDE EX. «È un piacere tornare a Verona, dove ritroverò giocatori e persone con cui ho lavorato bene e una piazza in cui sono stato molto felice. Lì ho vissuto due anni intensi e ci ho messo tanto cuore, ma poi ho sentito il bisogno di cambiare. Guardando indietro, è stato bellissimo costruire tutto quello che abbiamo costruito. Oggi comunque riconosco ancora lo spirito del Verona e sono molto contento di quello che si è creato: Tudor ha continuato e aggiunto. Vagnati come D’Amico? Non avrò mai con nessuno il rapporto che avevo con D’Amico: la vediamo allo stesso modo ed è un’amicizia molto forte. Detto questo, con Vagnati vado d’accordo».

SQUADRE A CONFRONTO. «Gap tra Hellas e Torino diminuito? Tutte e due le squadre, guardando da dove si è partiti, hanno fatto alla grande. Qui si lavora diversamente rispetto a Verona, però sono felice di essere al Toro. Loro hanno una fluidità migliore, il che comunque è normale dopo tre anni di lavoro e avendo aggiunto i giocatori giusti. Noi comunque vogliamo arrivare il più in alto possibile».

LE ASSENZE. «Domani ci mancheranno Bremer e Singo, i quali dopo aver stretto i denti negli ultimi mesi ora hanno il diritto di sistemare i propri problemi fisici. Pellegri poi ha avuto un problema l’altro giorno, dobbiamo vedere come sta e dietro mancherà Buongiorno (infortunato, ndr)».

16 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
16 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News