Resta in contatto

Le Pagelle di Calcio Hellas

Sampdoria-Verona 3-1, le pagelle gialloblù di CH

I gialloblù giocano un buonissimo primo tempo, ma nella ripresa crollano anche a causa di alcuni errori personali

È un Verona che paga soprattutto alcuni clamorosi errori personali quello che esce sconfitto dal Ferraris: i gialloblù, dopo aver disputato un primo tempo di alto livello, sono infatti crollati nella ripresa, quando la Sampdoria ha beneficiato di un rigore ingenuamente concesso da Tameze e di una “papera” di Silvestri per prendere il largo.

Di seguito, dunque, le nostre pagelle dell’incontro.

SILVESTRI: 4,5

Mezzo voto in più per il grandissimo intervento con Jankto, ma il suo secondo tempo è da incubo: sul rigore accenna un’uscita (un suo tallone d’Achille) che avrebbe dovuto fare in modo decisamente più convinto, mentre in occasione de 3-1 è semplicemente disastroso. Non un periodo esaltante il suo.

DAWIDOWICZ: 6,5

Resiste e tiene botta anche quando si ritrova ad avere a che fare con Keita: bravo a rimontare il senegalese in occasione della paratissima di Silvestri, sfortunato quando il palo e un bell’intervento di Audero gli negano il gol.

GÜNTER: 6

Finché resta in campo disputa una partita ordinata.

DIMARCO: 6

Nel primo tempo sciupa una buona occasione con il pallone che tuttavia, a sua parziale discolpa, gli era arrivato sul “piede debole”. Dietro fa il suo, discretamente propositivo in avanti: nel suo ruolo naturale, però, renderebbe di più.

FARAONI: 5,5

Partita più di contenimento, ma non è irreprensibile in più di un’occasione.

STURARO: 6

Partita di sostanza e un ottimo intervento in area che sventa una potenziale occasione della Sampdoria. Sufficiente.

BARAK: 5,5

Può interpretare il ruolo di regista e lo sappiamo, ma oggi non gli riesce granché.

LAZOVIC: 6,5

Molto propositivo nella prima metà di gara, durante la quale trova anche un gran gol su punizione (mezzo punto in più per questo). Cala nella ripresa, ma la sua è tutto sommato una buona gara.

SALCEDO: 6

Un primo tempo di ottimo livello durante il quale spinge ma anche si sacrifica molto per la squadra. Come Lazovic cala nella ripresa, uscendo dal campo dopo aver dato tutto.

ZACCAGNI: 6

Guizzante e decisamente fastidioso per i blucerchiati nella prima frazione, tra i pochi a salvarsi nella ripresa.

LASAGNA: 5,5

Si procura la punizione da cui nasce il gol di Lazovic, ma non c’è molto altro da segnalare.

TAMEZE: 5

Molto ingenuo in occasione del rigore.

BESSA: 6

Il più vivace nel gruppo dei subentrati.

FAVILLI: 5,5

Entra per provare a recuperare il match, non si vede granché.

LOVATO: 6

Juric lo manda in campo per stabilizzare il reparto difensivo ma poco dopo arriva il terzo gol della Sampdoria. Lui comunque non ne ha colpa.

COLLEY: s.v.

JURIC: 6

Il suo Verona parte benissimo e avrebbe forse meritato di arrivare all’intervallo con un doppio vantaggio. Nella ripresa la squadra però si scioglie, ma viene difficile attribuire la colpa al mister.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le Pagelle di Calcio Hellas