Resta in contatto

Le Pagelle di CalcioHellas

Genoa-Verona, le pagelle gialloblù di CH

Gli uomini di Juric disputano una buona partita, ma escono beffati a causa di due episodi

È un Verona che porta a casa con un punto che sa di beffa quello che esce con un pareggio dal Ferraris: i gialloblù, pur giocando una buonissima partita, si sono infatti visti rimontare dal Genoa per ben due volte, la seconda delle quali al 94′.

Con questa premessa andiamo dunque a vedere le pagelle della banda di Juric.

SILVESTRI: 6

Incolpevole sul primo gol e probabilmente anche sul secondo: la botta di Badelj magari non sarà angolatissima, ma è una bordata che sbuca in mezzo alle tante (troppe?) maglie gialle davanti a lui.

MAGNANI: 6,5

Il buon Jack rispolvera il suo lato più “ruvido” ma al contempo efficace. Con le buone o con le cattive, dalle sue parti non ha fatto passare praticamente nessuno.

GÜNTER: 6,5

Buona partita anche per lui: è in costante crescita.

LOVATO: 6

Qualche sbavatura e forse un po’ leggero in un paio di occasioni, ma nel complesso sufficiente.

FARAONI: 7

Corsa, attenzione e qualche grattacapo creato alla retroguardia del Genoa. Mezzo punto in più per il gol che riporta temporaneamente avanti l’Hellas.

TAMEZE: 6,5

Solito grande lavoro sporco in mezzo al campo. Esce con i crampi a dimostrazione dell’enorme sforzo profuso.

ILIC: 7

Continua la crescita del “ragazzino” che oggi, oltre al gran gol segnato con una naturalezza disarmante, ha regalato una prestazione convincente e all’occorrenza molto “maschia”. La rete è il giusto premio.

LAZOVIC: 6

Compitino, ma meglio di niente.

BARAK: 7,5

Tuttocampista: attacca, difende, inventa e sa sempre cosa fare con il pallone tra i piedi. Peccato per quel cioccolatino servito a Lasagna ma non sfruttato dall’attaccante gialloblù, ma in questo momento il ceco è il più in forma in assoluto tra le fila di Juric.

ZACCAGNI: 6

Si accende a sprazzi, ma tutto sommato è sufficiente.

LASAGNA: 5

È incredibile la sua capacita di fare benissimo la cosa più difficile e di sbagliare al contempo quella più facile: prima brucia Radovanovic sparando però fuori a tu per tu con Perin, poi centra un palo dopo uno stop orientato che manda al bar due difensori avversari. Nel secondo tempo, poi, semplicemente sparisce.

ÇETIN: 5

Insufficienza non troppo pesante solo perché da un suo cross nasce il gol del momentaneo 1-2. Troppo grave però la topica sul gol di Shomudorov.

VIEIRA: 6

Gioca esterno destro, strappa la sufficienza.

BESSA: s.v.

Va vicino al terzo gol gialloblù con una staffilata che si spegne di un soffio fuori. Poco però per giudicarlo.

VELOSO: s.v.

Qualche minuto per riprendere confidenza con il campo.

JURIC: 6,5

La sua squadra macina gioco e meriterebbe di portare a casa i tre punti, ma viene tradito da due episodi. Peccato.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Leo Panzer
Leo Panzer
3 giorni fa

Badia soffri di stitichezza?..e alza un po’ sto voti.

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Le Pagelle di CalcioHellas