Resta in contatto

Le Pagelle di CalcioHellas

Genoa-Verona, le pagelle gialloblù di CH

Gli uomini di Juric disputano una buona partita, ma escono beffati a causa di due episodi

È un Verona che porta a casa con un punto che sa di beffa quello che esce con un pareggio dal Ferraris: i gialloblù, pur giocando una buonissima partita, si sono infatti visti rimontare dal Genoa per ben due volte, la seconda delle quali al 94′.

Con questa premessa andiamo dunque a vedere le pagelle della banda di Juric.

SILVESTRI: 6

Incolpevole sul primo gol e probabilmente anche sul secondo: la botta di Badelj magari non sarà angolatissima, ma è una bordata che sbuca in mezzo alle tante (troppe?) maglie gialle davanti a lui.

MAGNANI: 6,5

Il buon Jack rispolvera il suo lato più “ruvido” ma al contempo efficace. Con le buone o con le cattive, dalle sue parti non ha fatto passare praticamente nessuno.

GÜNTER: 6,5

Buona partita anche per lui: è in costante crescita.

LOVATO: 6

Qualche sbavatura e forse un po’ leggero in un paio di occasioni, ma nel complesso sufficiente.

FARAONI: 7

Corsa, attenzione e qualche grattacapo creato alla retroguardia del Genoa. Mezzo punto in più per il gol che riporta temporaneamente avanti l’Hellas.

TAMEZE: 6,5

Solito grande lavoro sporco in mezzo al campo. Esce con i crampi a dimostrazione dell’enorme sforzo profuso.

ILIC: 7

Continua la crescita del “ragazzino” che oggi, oltre al gran gol segnato con una naturalezza disarmante, ha regalato una prestazione convincente e all’occorrenza molto “maschia”. La rete è il giusto premio.

LAZOVIC: 6

Compitino, ma meglio di niente.

BARAK: 7,5

Tuttocampista: attacca, difende, inventa e sa sempre cosa fare con il pallone tra i piedi. Peccato per quel cioccolatino servito a Lasagna ma non sfruttato dall’attaccante gialloblù, ma in questo momento il ceco è il più in forma in assoluto tra le fila di Juric.

ZACCAGNI: 6

Si accende a sprazzi, ma tutto sommato è sufficiente.

LASAGNA: 5

È incredibile la sua capacita di fare benissimo la cosa più difficile e di sbagliare al contempo quella più facile: prima brucia Radovanovic sparando però fuori a tu per tu con Perin, poi centra un palo dopo uno stop orientato che manda al bar due difensori avversari. Nel secondo tempo, poi, semplicemente sparisce.

ÇETIN: 5

Insufficienza non troppo pesante solo perché da un suo cross nasce il gol del momentaneo 1-2. Troppo grave però la topica sul gol di Shomudorov.

VIEIRA: 6

Gioca esterno destro, strappa la sufficienza.

BESSA: s.v.

Va vicino al terzo gol gialloblù con una staffilata che si spegne di un soffio fuori. Poco però per giudicarlo.

VELOSO: s.v.

Qualche minuto per riprendere confidenza con il campo.

JURIC: 6,5

La sua squadra macina gioco e meriterebbe di portare a casa i tre punti, ma viene tradito da due episodi. Peccato.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Le Pagelle di CalcioHellas