Resta in contatto

Rubriche

Bologna-Verona 1-0, le pagelle gialloblù di CH

Tante le insufficienze tra le fila gialloblù, ma c’è chi si è comunque fatto valere

È un Verona che ha senz’altro mostrato più ombre che luci quello che esce sconfitto dal confronto del Dall’Ara contro il Bologna: i gialloblù hanno infatti faticato parecchio, non riuscendo poi a finalizzare le comunque poche occasioni create.

Ciò però non vuol dire che non ci sia chi si è distinto, come potete vedere dalla nostre pagelle.

SILVESTRI: 6. Alcuni buoni interventi alternati a un po’ di incertezza quando si tratta di uscire dalla porta. Miracoloso pochi istanti prima del rigore, è poi costretto a buttare giù Soriano causando il penalty. Alla fine si salva.

DAWIDOWICZ: 6,5. Un grandissimo recupero subito dopo il gol subito, ossia quando l’Hellas rischia a ripetizione di incassare il secondo. Ci prova anche in avanti e serve a Kalinic un cioccolatino che, però, il croato non scarta. Il migliore della retroguardia.

GÜNTER: 5,5. Appare in difficoltà, anche se regala un paio di chiusure: più ombre che luci per lui quest’oggi.

MAGNANI: 5,5. Più in difficoltà rispetto al solito.

FARAONI: 5,5. Prende qualche fallo e poco più. Meglio in fase difensiva che quando si propone in avanti.

LAZOVIC: 5. Il centrocampista centrale non è il suo mestiere e si vede. Un po’ meglio da esterno, ma si mangia un gol.

ILIC: 6,5. Non parte benissimo, cresce molto nella ripresa. Tra i più positivi.

DIMARCO: 5. Male in occasione del rigore procurato e in generale decisamente meno ispirato del solito.

BARAK: 6. Come Ilic, è tra i meno peggio. Bello l’assist che però Lazovic non sfrutta.

ZACCAGNI: 6. È tra i più intraprendenti dei suoi. Si salva.

KALINIC: 5. Si vede poco e, quando ha l’occasione buona, sciupa malamente.

DI CARMINE: 5,5. Un tentativo di esterno su assist di Lazovic, ma non incide granché.

COLLEY: 6. Buon ingresso in campo.

BESSA: s.v. Ingresso importante nonostante i pochi minuti giocati: se tornerà a essere il “vecchio” Daniel, Juric avrebbe senz’altro un’arma importante a disposizione

JURIC: 6. Si presenta con un’emergenza a centrocampo e all’ultimo perde pure Tameze. Difficile fare di più.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Stefano
Stefano
1 mese fa

Il polacco adesso gli piace … incredibile

Roberto666
1 mese fa

oggi abbiamo giocato da squadra da retrocessione punto e basta.

Dino
Dino
1 mese fa

Non si può stare in serie A senza un attaccante serio!!!
Abbiamo venduto 3 giocatori per un totale, circa, di 65 milioni e ne abbiamo speso, circa 15!!!

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche