Resta in contatto

Esclusive

ESC. CH – Women, Mella: “Problemi a giocare con i maschietti? Io ero il capitano!”

Ph. Mirko Barbieri - BPE

Prima parte della nostra intervista esclusiva al difensore dell’Hellas Verona Women

Tranquilla e pacata tanto in campo quanto nella vita e davanti ai microfoni, Sara Mella è senz’altro uno degli acquisti gialloblù più azzeccati degli ultimi anni: dopo un’ottima stagione a galoppare sulla fascia, la classe ’98 si è infatti spostata sul centrosinistra della nuova difesa a tre di Matteo Pachera, e anche in questo caso si è calata molto bene nel ruolo.

Per conoscerla un po’ meglio abbiamo quindi decisa di raggiungerla e di scambiare due chiacchiere con lei partendo dai primi calci e arrivando, con le ultime domande, alla stagione corrente.

Ecco dunque la prima parte della nostra intervista esclusiva: qui si parlerà soprattutto della sua storia e del suo impatto con Verona, mentre nella seconda metà parleremo più nello specifico dell’annata in corso.

Hai iniziato a Polcenigo: ci racconti com’è essere una piccola calciatrice?
«A differenza di tante altre bambine non ho avuto particolari problemi con i maschietti, anzi, io ero il capitano e tutti mi rispettavano! Sono cresciuta con un fratello e con i maschi mi divertivo, quindi è stata una cosa naturale, niente di eccezionale…».

Ci racconti un po’ il tuo percorso nel femminile?
«Ho giocato con i maschi fino agli Esordienti, poi sono passata alla Graphistudio Pordenone: ricordo che lì ci allenavamo in un giardino da cui un signore aveva ricavato un campo da calcio… A Pordenone ho fatto tutta la trafila e sono passata in prima squadra, dopodiché ho giocato per due anni nel Vittorio Veneto, un anno in Serie A e uno in Serie B, quindi due anni al Tavagnacco e infine eccomi all’Hellas!».

Che giocatrice sei?
«Mi ritengo giocatrice “di testa”, una di quelle che restano concentrate per tutti i novanta minuti. Cerco poi di essere precisa e di trasmettere tranquillità e serenità alle compagne di squadra, soprattutto nei momenti di nervosismo. So però che devo ancora migliorare molto. Parlando del ruolo, fino all’anno scorso ho fatto il terzino sinistro, ma quest’anno sto giocando sul centrosinistra di una difesa a tre».

Hai fatto tutta la trafila delle Nazionali giovanili: pensi mai alla maglia azzurra?
«Ci penso, ma sono ancora molto giovane e quindi c’è tempo. Ora sono concentrata solo su Verona, voglio migliorarmi e giocare bene qui: so di poter ambire all’azzurro solo se sarò in grado di offrire grandi prestazioni con la maglia del mio club, quindi penso solo al presente».

Nell’estate 2019 hai scelto l’Hellas: perché?
«Tanto per cominciare, per il blasone di questa squadra: il Verona ha una grande storia alle spalle. Inoltre in una società che può contare sull’appoggio di un club maschile si trovano sempre più organizzazione e professionalità. Essere qui vuol dire aver fatto un ulteriore scalino nella mia carriera».

In due anni avrai cominciato a conoscere piuttosto bene la città: cos’è ti piace di più di Verona?
«Amo il fatto che Verona non sia troppo grande e caotica: io vengo da un piccolo borgo in Friuli e amo la tranquillità. È un città di indiscussa bellezza e molto vivibile, ma ciò non vuol dire che, almeno quando non c’è una pandemia in atto, non sia vivace. Mi piaceva molto fare aperitivo in Piazza Erbe…».

Che allenatore è Pachera?
«È un allenatore un po’ introverso e di poche parole, ma è molto sincero, ci dà delle idee concrete su cui lavorare e dialoga con noi per cercare di risolvere i problemi che ci si parano davanti. È poi uno che lavora moltissimo sui dettagli».

Chi è la giocatrice che ti ha più impressionato da quando sei a Verona?
«In questi due anni sicuramente Benedetta Glionna, una giovane che sicuramente farà parlare di sé perché ha tutti i mezzi per diventare una giocatrice di alto livello. Quest’anno invece mi ha impressionato la mia grande amica Francesca Durante: ha fatto davvero vedere grandi cose. È un muro, ha salvato tantissimi risultati e ne siamo ben consapevoli».

 

Per la seconda parte clicca QUI

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Esclusive