Resta in contatto

News

Juric: “Soddisfatto della prova dei miei bambini”

Il tecnico gialloblù mastica un po’ amaro, ma cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno

È un Ivan Juric che cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno quello che si è presentato ai microfoni della sala stampa del Bentegodi al termine della sfida pareggiata contro il Genoa.

Di seguito, infatti, le principali dichiarazioni del tecnico gialloblù.

LA PARTITA. «Oggi abbiamo creato molto, ma purtroppo non siamo riusciti a concretizzare. Sono però molto soddisfatto della prestazione dei miei ragazzi: tanti sono “bambini”, ma hanno disputato una grandissima partita. C’è dispiacere perché Perin ha fatto alcuni grande parate e forse avremmo potuto sfruttare meglio qualche angolo, anche al netto delle assenze sono contento».

L’OBIETTIVO. «Quest’anno sono arrivati tanti nuovi giocatori che possono fare bene, ma che non sono top player: serve pazienza attorno a questa squadra che comunque lotta per la salvezza. Non dobbiamo pensare a nulla di più, poi se riusciamo a fare qualcosa di più meglio così, ma non deve esserci pressione».

LOVATO. «Oggi Lovato mi è piaciuto molto: sta crescendo davvero bene e io credo molto in lui. Il nuovo Kumbulla? Marash è un fenomeno, impara tutto subito: per Matteo potrebbe magari volerci più tempo, ma anche lui può diventare un ottimo calciatore».

KALINIC. «Penso ci voglia un po’ di tempo per recuperare Kalinic al 100%, ma secondo me a 32 anni può ancora dare tanto. Credo che anche lui abbia capito dov’è arrivato e spero che lavorando ci possa dare una grande mano».

LA JUVENTUS. «Quando giochi contro la Juve non sai mai come li trovi. Speriamo di giocare la solita partita e di riuscire a far male come sempre».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News