Resta in contatto

Rubriche

Genoa-Verona 3-0, le pagelle gialloblù di CH

Gli uomini di Juric regalano un tempo agli avversari ed escono dal Ferraris con un pesante k.o.

È un k.o. piuttosto pesante quello incassato dal Verona per mano di un Genoa senz’altro più motivato rispetto ai gialloblù.

Ciò non toglie che la prova dei ragazzi di Juric sia stata decisamente al di sotto delle aspettative, in particolar modo nel primo tempo: con questa premessa andiamo dunque a vedere le nostre pagelle dell’incontro.

RADUNOVIC: 6. Nel primo tempo gli sbucano da tutte le parti. Non può fare granché.

RRAHMANI: 5,5. Romero gli salta in testa in occasione del 3-0. Prova a rifarsi cercando di rendersi pericoloso in avanti, ma non basta.

GÜNTER: 4,5.  Guarda il cross di Lerager in occasione dell’1-0, si perde Sanabria sul raddoppio rossoblù.

DIMARCO: 6,5. Forse avrebbe potuto chiudere su Sanabria in occasione del 2-0, quando Günter era in palese ritardo, ma è l’unico mezzo errore di una partita giocata su buoni livelli pur essendo fuori ruolo. Macina chilometri su chilometri ed è sempre insidioso: sicuramente tra i più positivi.

FARAONI: 5,5. Qualche cross e probabilmente la più nitida occasione del match per il Verona, ma appare parecchio fumoso.

AMRABAT: 5,5. Gioca tutto sommato una buona partita, ma a tempo scaduto si fa cacciare per un accenno di rissa evitabile. Di certo non saranno contenti gli amici della Fiorentina: il suo debutto con la maglia della Viola nella prossima Serie A sarà infatti rimandato alla seconda o terza giornata.

VELOSO: 5. Non la sua miglior prestazione. Buttiamola sul ridere: al prossimo cenone di Natale non ci saranno imbarazzanti silenzi con il suocero.

LAZOVIC: 5,5. Poco, molto poco rispetto a quanto siamo abituati. L’unico cross che potrebbe trasformarsi in qualcosa di serio nasce però dai suoi piedi: la conslusione di Faraoni, però, viene sventata da un ottimo intervento di Perin.

PESSINA: 6. Una prova tutto sommato onesta, poi esce in seguito a un duro contrasto con Romero. Speriamo non sia nulla di grave.

EYSSERIC: 5. Dopo la buona prova contro la SPAL, subisce un’involuzione. Non si vedere praticamente mai.

DI CARMINE: 5,5. Prova a lottare, ma resta negli spogliatoi tra primo e secondo tempo.

BORINI: 6. Dà una certa verve alla manovra offensiva del Verona.

PAZZINI: 6. Anche lui contribuisce a dare peso all’attacco gialloblù. Ha una ghiotta occasione su un cross di Veloso, ma sbaglia il tempo. Peccato, aveva voglia di chiudere con il 200° gol da professionista e l’avrebbe meritato.

SALCEDO: 6. Anche lui dà un po’ di brio al reparto offensivo dell’Hellas.

JURIC: 5,5. Un primo tempo da dimenticare, poi nel secondo prova quantomeno a sbilanciarsi per alleggerire il passivo. Non ci riesce, ma nella ripresa è un Verona più arrembante.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Antonio Martella
Antonio Martella
1 mese fa

Se questa doveva essere una partita da affrontare con serietà, allora fino ad ora ho visto un altra squadra.
Forza Verona e Forza Lecce

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sono genoani dentro……………………….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

BEH DOPO 2 ANNI TRISTI UN BELLISSIMO CAMPIONATO
GRAZIE
A TUTTI
💛💙💛💙🇮🇹💛💙

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche