Resta in contatto

Calciomercato

Si complica la permanenza di Pessina. Per Borini offerte dalla Premier

Il centrocampista molto probabilmente rientrerà all’Atalanta, mentre l’attaccante piace in Inghilterra

Secondo il Corriere di Verona,  dopo Rrahmani e Amrabat già ceduti a gennaio, altri due giocatori potrebbero lasciare Verona. L’Atalanta si frega le mani per la crescita di Matteo Pessina. Il centrocampista era stato ceduto all’Hellas in prestito con diritto di riscatto a 4.5 milioni di euro ma che potrà controriscattare per una differenza di 500mila euro. Con la società nerazzurra l’Hellas parlerà, il dialogo non è chiuso in partenza, ma che Pessina rimanga a Verona anche per la prossima annata, per completare un percorso di imponente maturazione, è improbabile. La società bergamasca si può riportare a casa un ragazzo di grande prospettiva, formato dalla lezione di Juric e la cui valutazione ha già superato i 10 milioni. Molto complicato, quindi, che Pessina, terminati gli impegni di questo campionato, resti all’Hellas con un prestito rinnovato.

L’altro che difficilmente proseguirà con la maglia gialloblù è Fabio Borini. L’attaccante arrivato a gennaio dal Milan nonostante una folta concorrenza, con il Genoa molto interessato, è tornato ad essere la punta agile, tecnica e determinante in fase realizzativa che è stato nei momenti migliori della carriera. Ha uno stipendio gravoso e si preparano, per lui, offerte inglesi. Tuttavia, nel suo caso ci sono margini per una permanenza a Verona meno ristretti.

Comunque vada, Borini, come Pessina, Rrahmani e Amrabat, nelle tredici partite che sono da giocare prima della fine della stagione non abbasserà neppure di una tacca la carica che ha avuto all’Hellas: c’è un lavoro da completare insieme.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Calciomercato