Resta in contatto

Esclusive

Ag. Henderson a CH: “Empoli? Tante offerte ricevute, ma la volontà di Liam ha fatto la differenza”

Le dichiarazioni rilasciate in esclusiva ai nostri microfoni del procuratore del centrocampista scozzese, ceduto a titolo temporaneo con opzione al club toscano

Nelle scorse ore è stato ufficializzato il trasferimento di Liam Henderson all’Empoli in prestito con diritto di riscatto. Il centrocampista arrivato dal Bari nell’estate del 2018 ha contribuito alla promozione in Serie A dell’Hellas Verona con 3 gol in 35 presenze. Dopo un buon avvio di stagione con le tre gare da titolare contro Cremonese, Lecce e Bologna, lo scozzese non ha trovato molto spazio, complice l’arrivo di Amrabat e l’alto rendimento dei vari Miguel Veloso e Pessina. Con il recente ritorno di Badu, Henderson è stato relegato in tribuna nell’ultima uscita contro il Bologna e anche per questo si è arrivati alla decisione di lasciare il club gialloblù in questa sessione di mercato.

Il classe 1996 è stato richiesto da tante società, sia in Italia che all’estero. Tra queste anche l’Hibernian, che ha provato seriamente a riportare il centrocampista in patria. La dirigenza degli Hibs ha fatto alcuni tentativi per prendere il centrocampista con la formula del prestito, desiderosa di regalare alla propria tifoseria uno dei centrocampisti protagonisti della vittoria della Scottish Cup 2016, trofeo che mancava nella bacheca del club dal 1902.

Per commentare il buon esito della trattativa, CalcioHellas.it ha contattato in esclusiva Emiliano Salvarezza, procuratore del centrocampista:

Come commenta il trasferimento del suo assistito?

“È un trasferimento che ha reso contente tutte le parti. L’Empoli è una società importante nel panorama del calcio italiano e in questo momento è qualche punto in meno rispetto alle aspettative, ma la classifica è corta e c’è tutto il girone di ritorno davanti. Tutti ritengono Henderson un giocatore interessante, anche il Verona, ma adesso l’obiettivo è giocare con continuità all’Empoli in questi mesi e poi si vedrà”.

Qual è stato il motivo per il quale avete scelto l’Empoli?

“L’Empoli oltre a Liam ha tesserato Ciciretti, Tutino e Lamantia, che per la categoria sono giocatori importanti. C’erano veramente tante società interessate al giocatore in Serie B. Abbiamo parlato anche con un club di Serie A e poi ci sono stati dei contatti con club svizzeri, francesi e ovviamente scozzesi. Fortunatamente quando c’è da ragionare su tante cose, poi alla fine quello che determina è la volontà del giocatore. Empoli è stata una scelta privilegiata da Liam, senza nulla togliere alle altre. È una società che ha visualizzato un po’ come il Verona dello scorso anno. Pur essendo giovane, Liam ha già una certa esperienza tra Scozia, Norvegia e Italia, e quindi ha pensato di voler avere anche maggior continuità”.

Cosa rimane dell’esperienza al Verona? 

Ci tengo a sottolineare che lui ha ancora due anni di contratto con il Verona. Adesso va a giocare questi quattro mesi e poi vedremo. Sicuramente è contento di aver contribuito in maniera importante alla promozione e di aver fatto parte di quel gruppo, oltre al debutto in Serie A”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Esclusive