Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

SPAL-Verona, le pagelle gialloblù di CH

Grande vittoria dell’Hellas in terra emiliana: impossibile trovare un’insufficienza tra le fila degli uomini di Juric

È una vittoria pesantissima quella che l’Hellas porta a casa da Ferrara al termine di una super prestazione da parte di tutti.

Con questa premessa, andiamo quindi a vedere le pagelle gialloblù dell’incontro.

SILVESTRI: 6. Qualche uscita per trasmettere sicurezza, ma per il resto è quasi spettatore non pagante.

RRAHMANI: 7. Solido dietro, si prende anche il lusso di attaccare a più riprese: tanto per dire, Berisha gli nega per due volte il gol.

KUMBULLA: 6,5. Un errore in disimpegno è l’unica macchia di una partita giocata in modo attento. Sembra ancora non essere al 100%, ma può solo migliorare.

GÜNTER: 6,5. Anche per lui partita attenta, contribuisce ad arginare gli avanti spallini.

FARAONI: 7. Uomo ovunque, fa anche espellere Tomovic. Ennesima grande partita per lui.

PESSINA: 7. Lavoro oscuro e un paio di spunti interessanti. Grande equilibratore, fungendo da vice-Amrabat dimostra di essere duttile come pochi.

VELOSO: 6,5. Difende, imposta, crossa e tira: partita a tutto tondo del regista portoghese, che come al solito in mezzo al campo si fa sentire eccome.

LAZOVIC: 7,5. Autentica spina nel fianco nel primo tempo, quando firma l’assist per Pazzini. Nella ripresa cala un po’, però all’85’ si inventa l’azione che porta al tap-in di Stepinski. Semplicemente decisivo.

ZACCAGNI: 6,5. Qualche fiammata delle sue, soprattutto nella ripresa. Contribuisce alla causa.

VERRE: 6,5. Non regala i suoi soliti lampi di classe, ma tra le linee dà sempre l’idea di poter creare qualcosa di interessante.

PAZZINI: 7. Prima da titolare, secondo gol consecutivo. Si divora il raddoppio in un paio di occasioni, ma visto il risultato glielo perdoniamo.

STEPINSKI: 6,5. Entra per tenere su la squadra, negli ultimi venti minuti, ma alla prima occasione si toglie anche lo sfizio di chiudere il match con un tap-in da attaccante di razza. Speriamo si sia definitivamente sbloccato.

BADU: s.v. Un quarto d’ora per iniziare a mettere minuti nelle gambe. Speriamo siano la prima partita di una lunga serie.

DAWIDOWICZ: s.v. Entra per fare la “prima punta” negli ultimissimi minuti di gara.

JURIC: 7,5. Il suo Verona domina in casa della SPAL tornando a vincere e a non incassare gol. Sicuramente avrebbe voluto chiuderla prima, ma non si può avere sempre tutto. Azzeccata anche la scelta di Pazzini dal primo minuto.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Rubriche