Resta in contatto

Rubriche

Verona-Roma, le pagelle gialloblù di CH

Buona prova generale, ma ci sono errori che pesano come macigni su alcune valutazioni

Una sconfitta arrivata al termine di una partita generalmente ben giocata, ma durante la quale sono stati commessi errori che ovviamente pesano sulla valutazione finale: tutto questo è VeronaRoma, gara alla fine terminata 1-3 in favore dei capitolini.

Con questa premessa, andiamo quindi a vedere le nostre pagelle gialloblù.

SILVESTRI: 5,5. Rivedibile il suo intervento sul gol dell’1-0, così come sono abbastanza inspiegabili un paio di non-uscite.

RRAHMANI: 5,5. Colpevolmente in ritardo sulla rete del primo vantaggio giallorosso. Un solo errore, ma pesa e fa quasi dimenticare la buona prestazione e il palo scheggiato di testa.

GÜNTER: 5,5. Vale lo stesso discorso fatto per Rrahmani: la sua trattenuta è un’ingenuità che macchia indelebilmente una prestazione che altrimenti sarebbe stata di ottimo livello. Ammonito nell’occasione, salterà la trasferta di Bergamo.

BOCCHETTI: 6. Nel secondo tempo regala prima un brivido con un passaggio sbagliato e poi una chiusura maestosa sul un pericolosissimo cross dalla sinistra. Se non altro non sembra aver colpa sulle reti incassate.

FARAONI: 7. Segna il gol del pareggio e ne segnerebbe un altro che viene però annullato per un fuorigioco millimetrico. Oltre a questo offre una prestazione di corsa, generosità e cross.

AMRABAT: 7. Ennesimo partitone del marocchino, che combatte e ci mette il cuore fino alla fine. Non c’è sconfitta nel cuore di chi lotta, e lui ne è l’esempio lampante.

PESSINA: 5,5. Si vede pochino.

LAZOVIC: 6,5. Prova generosa, mette lo zampino nel secondo gol poi annullato a Faraoni: peccato fosse proprio lui a essere di pochissimo in fuorigioco. La sua prova rimane comunque ampiamente sufficiente.

ZACCAGNI: 6,5. Corre, fa ammonire avversari e regala il delizioso assist per il momentaneo 1-1. Buona prova la sua, esce tra lo stremato e l’infortunato.

VERRE: 5. Un colpo di testa fuori e un cross dalla trequarti, per il resto è evanescente.

DI CARMINE: 5,5. Segna uno splendido gol, ma è in fuorigioco. Ci prova, ma è stretto nella morsa di Mancini e Smalling.

SALCEDO: 6. Buon impatto, solita vivacità. Un’insufficienza sarebbe ingenerosa.

VELOSO: 6. Una mezz’oretta per riprendere la forma, non sfigura.

PAZZINI: s.v. Troppo poco in campo per giudicarlo. Da segnalare comunque un gol divorato e un rigore procurato, ma entrambi a gioco fermo per fuorigioco.

JURIC: 6,5. Il suo Verona combatte e non demorde mai, ma viene tradito da un paio di errori individuali. La squadra comunque, nonostante la sconfitta, regala un’altra grande prestazione contro una “big“.

4 Commenti

4
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Bravi lo stesso non sempre la fortuna gira al verso giusto. Dai forza😘

Roberto666
Sottoscrittore
roberto

ma bessa e badu quando saranno a disposizione a maggio? quando il campionato sarà finito….

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

5 a tt hellas troppa paura e nn cioca sulle fasce
Mo vincere a begamo

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche